Sport

Calcio. Latina. Pareggio per 3-3 nel derby con l'Aprilia

05/05/2002

Il Latina, nell’ultima apparizione stagionale al Francioni e dopo l’epurazione di Selvaggio, Di Julio e Piludu, pareggia 3-3 nel derby contro l’Aprilia. Si chiude in questo modo la stagione dei nerazzurri che, proprio nel derby, all’andata festeggiavano il primato di campioni d’inverno e con il pareggio odierno gli uomini di Argenio dicono definitivamente addio al secondo posto in classifica. Privo di tre giocatori importanti il tecnico Argenio deve fare a meno di Palmigiani e Pecorilli infortunati. Affida la cabina di regia a Candido e Fuoco e in attacco, al fianco di Rizzolo, schiera Stravato con Pesce alle loro spalle. I nerazzurri sbloccano il risultato dopo appena 16’ con una conclusione pregevole di Rizzolo scattato sul filo del fuorigioco. Il pareggio dell’Aprilia giunge al 25’, dopo un lungo batti e ribatti in area nerazzurra, con un tocco ravvicinato di Migliaccio. Il Latina si riporta in vantaggio al termine dei primi quarantacinque minuti con il capitano Levanto con un tiro al volo dal limite dell’area, dopo un’azione di calcio d’angolo. Ad inizio ripresa, e precisamente al 59’ il secondo pareggio della formazione ospite. E’ Pagano, su assist di Liberti, a superare Fimiani. Al 71’ il Latina trova la rete del vantaggio. Il Direttore di gara assegna un calcio di rigore ai nerazzurri per un evidente fallo ai danni di Stravato. Dal dischetto degli undici metri Levanto non fallisce. In chiusura di partita ecco l’ennesimo pareggio dell’Aprilia: contatto alquanto dubbio in area tra Fimiani e Ciasca e calcio di rigore decretato dall’arbitro. Dagli undici metri lo stesso Ciasca non sbaglia. Sull’episodio va registrata anche l’espulsione di Pesce per proteste. Con questo risultato, quindi, il Latina dice addio al secondo posto. In testa vi sono sempre i Gladiator con 69 punti (2-2 interno contro la Pro Vasto), a 63 la Viribus Unitis (5-2 interno contro il Morro D’Oro), a 59 il Latina, a 56 l’Isernia (2-2, in trasferta, contro la Val di Sangro), a 55 il Marcianise (vittoria per 3-1, in trasferta, sul campo del Sorrento), a 46 il Morro D’Oro, 44 il Sorrento ed il Real Cassino, 43 la Val di Sangro e la Pro Vasto, 41 il Terracina (sconfitto 1-0, in trasferta, con il San Giorgio Apricena), l’Aprilia e la Casertana. Retrocessa matematicamente anche l’Ostia Mare dopo il Ceccano e la Turris.

Questa la formazione del Latina. Fimiani, Lungheu, Sanguedolce, Candido, Levanto, Fuoco, Pomili (80’ Esposito), Di Stefano, Rizzolo (69’ Barile), Pesce, Stravato (76’ Basili). Marcatori: 16’ Rizzolo, 25’ Migliaccio, 40’ Levanto, 59’ Pagano, 71’ Levanto rig., 87’ Ciasca rig. Espulso: 86’ Pesce.

Redazione ParvapoliS

    Tag

    Calcio, Latina

    Altre notizie di sport

    ELENCO NOTIZIE