Economia

Cisterna. Ex Goodyear, crollano le ultime paure. Siglato al Ministero l'accordo che permetterà alla Meccano di assumere tutti i 213 dipendenti

20/03/2002

Presso il comitato per il coordinamento delle iniziative per l’occupazione della Presidenza
del Consiglio dei Ministri di Roma, è stato siglato l’accordo che permetterà alla
Meccano di assumere i 213 lavoratori provenienti dall’ex Good Year, già a partire da oggi,
20 marzo 2002.
Fumata bianca, quindi, a Roma per un vicenda che aveva destato non poche preoccupazioni negli
ultimi giorni proprio a seguito della denuncia dell’amministratore della Meccano, Massimo
Bombacci (nella foto, con Maria Corsetti), che aveva evidenziato che "non ci sono le condizioni per continuare".
E proprio ieri presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri sono arrivate le rassicurazioni
richieste ai maggiori enti interessati (Regione Lazio, Provincia di Latina e Comune di Cisterna
di Latina), che hanno, nero su bianco in un documento, ribadito l’impegno per la bonifica del
sito e la sua riutilizzazione attraverso l’iniziativa imprenditoriale della Meccano.
Venti miliardi di vecchie lire (10,32 milioni di euro) arriveranno proprio per la
"messa in sicurezza delle strutture post spianto di macchinari, la eliminazione e sostituzione
delle coperture in cemento amianto oltre a bonifiche minori e al completamento ed alla
riqualificazione del sito sotto il profilo industriale".

E le prime reazioni che si sono registrate sulla vicenda, non nascondono di certo l’entusiasmo
per il risultato raggiunto.
Il vice sindaco del Comune di Cisterna di Latina, Domenico Capitani, parla di occasione storica
per il futuro industriale della sua Città.
«È una delle più importanti operazioni portate a termine negli ultimi anni - ha detto Capitani - in cui è stata determinante la sinergia messa in campo dai vari Enti che, ognuno per la propria parte, ha saputo mantenere gli impegni presi per garantire lavoro e serenità a 213 lavoratori”.
Massimo Bombacci ha inteso invece sottolineare che la Meccano la sua parte la farà fino in
fondo iniziando proprio dall’assunzione dei 213 lavoratori.
Mi auguro - si è auspicato Massimo Bombacci - che gli impegni presi stamattina siano
mantenuti.
È stato fatto un grande passo in avanti che ci permette di avviare l’iniziativa
imprenditoriale e per la quale speriamo di non essere abbandonati a metà strada».
Anche Stafano Orsini, assessore alle attività Produttive della Provincia di Latina parla di
risultato raggiunto grazie alla collaborazione tra enti.
«La soluzione positiva della vicenda Good Year - ha detto Orsini - dimostra quello
che personalmente affermo da tempo e cioè che quando c’è condivisione degli obiettivi,
impegno quotidiano per la soluzione delle problematiche e la determinazione di intervenire
con fatti concreti lasciando da parte chiacchiere e polemiche, tutto ciò porta a risultati
come quello di oggi.
Oggi il nostro territorio e le istituzioni hanno dimostrato di essere in grado di cooperare
per il bene comune e per lo sviluppo delle territorio stesso.
Va sottolineato inoltre - ha detto ancora Orsini - l’impegno determinante della Giunta
Storace che ha raddoppiato il contributo dimostrando ancora una volta la sensibilità verso
le politiche sociali e il mantenimento dei posti di lavoro.
Adesso, chiusa la vicenda Good Year speriamo di portare a breve a positiva conclusione anche
la vicenda Cirio che ci vede giornalmente impegnati per garantirne il futuro».

Mauro Cascio

    Tag

    Cisterna

    Articoli correlati

    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE