Sport

Calcio. Il Latina spegne anche l'ultima speranza

17/03/2002

Il Latina dice definitivamente addio ai sogni di gloria. Il pareggio interno, per 1-1, contro la Casertana, segna l’epilogo di una stagione iniziata in sordina, proseguita, giornata dopo giornata, con grande entusiasmo e speranza e conclusasi, a sette giornate dalla fine, nel grigiore e nella contestazione. I tifosi nerazzurri, infatti, hanno disertato il Francioni e per tutta la durata della partita hanno fischiato la squadra dalla strada, su via del Lido. Argenio, che sedeva in tribuna per la squalifica rimediata in Abruzzo, sin dall’inizio, ha dovuto rinunciare a Rizzolo e Pecorilli infortunati e a Fimiani e Levanto squalificati. In porta va Del Duca, all’esordio stagionale, in difesa fiducia a Palmigiani; a centrocampo spazio ai giovani Fuoco, Pesce e al recuperato Pomili. Stravato è schierato come punta. Ancora panchina per Candido, insieme a Barile e Piludu. Il Latina, sin dai primi minuti, parte forte, sfiorando in più di una occasione la rete. La Casertana, al contrario, cerca di amministrare la gara e non appare particolarmente ispirata. La formazione nerazzurra trova la via della rete al 34’: bell’azione di Pesce che illumina, con un perfetto assist, Selvaggio, il quale dentro l’aria conclude a rete. E’ bravissimo l’estremo difensore campano a respingere ma sulla ribattuta arriva Stravato che porta in vantaggio il Latina. Nel corso della ripresa, i nerazzurri perdono lentamente ma inesorabilmente lucidità e così la Casertana comincia ad uscire fuori. Il pareggio della formazione ospite giunge al 79’: punizione dal limite dell’area di Vanacore e palla che termina alle spalle di Del Duca. Con questo pareggio il Latina dice addio al campionato. Infatti, la capolista Gladiator ha vinto, se pur con un calcio di rigore nei minuti di recupero, per 1-0 contro il fanalino di coda Ceccano e mantiene la testa della classifica con 57 punti. A 52 sale la Viribus Unitis (vittoria per 2-1, in casa, contro il Real Cassino), a 49 l’Isernia (sconfitta, in trasferta, per 1-0 dal Morro D’Oro), a 48 il Latina, 45 la Marcianise (che ha strapazzato per 6-3 l’Aprilia), a 40 il Real Cassino, a 39 Morro D’Oro e Pro Vasto, a 38 l’Aprilia, a 36 il Terracina (sconfitto, in trasferta, per 2-0 dalla Pro Vasto). - Questa la formazione del Latina: Del Duca, Lungheu, Palmigiani, Di Julio, Sanguedolce, Fuoco, Di Stefano, Pomili, Stravato, Selvaggio, Pesce. Gol: 34’ Stravato, 79’ Vanacore.

Redazione ParvapoliS

    Tag

    Calcio

    Altre notizie di sport

    ELENCO NOTIZIE