Eventi & Cultura

Firenze. Massoneria online su ParvapoliS. In esclusiva nazionale per 15 giorni il convegno di studi «La soglia del sacro: esoterismo e iniziazione»

04/03/2002

Nel solco della Tradizione della Libera Muratoria Universale e dopo il convegno
«L'arca vivente dei simboli: Massoneria e Tradizione esoterica», il Grande Oriente
d'Italia di Palazzo Giustiniani, la prima e più numerosa comunione massonica italiana,
intende realizzare una riflessione sulla natura dell'esoterismo - elemento fondante
nella cultura e nell'esperienza massonica - sulle sue origini e sulla sua presenza
nelle grandi religioni, riproponendo in modo critico e stimolante le ragioni
profonde dell'iniziazione massonica, come componente significativa, e non alternativa,
del pensiero europeo. Per due giorni, a Firenze, filosofi, storici ed esperti del
mondo storico-religioso antico e orientale hanno voluto chiarire - attraverso le loro
relazioni - il senso della dimensione iniziatica come esperienza di ricerca della
conoscenza, sfatandone il significato di strumento di acquisizione di poteri
magici e di veicolo d'irrazionalità e di asocialità.

Prestigiosi, dicevamo, gli interventi: Mario Vitali (Università di Bologna, «La
dimensione iniziatica nel dionisismo»), Paolo Renner (Istituto di Scienze Religiose
di Bolzano, «L'iniziazione sacerdotale cristiana»), Alessandro Catastini (Università
di Roma, «L'iniziazione nel mondo ebraico»), Alberto Ventura (Istituto Orientale di
Napoli, «La dimensione iniziatica sufica»), Pietro Mander (Istituto Orientale di Napoli,
«L'iniziazione nel mondo mesopotamico»), Antonio Carile (Università di Bologna,
«Regalità sacra e mondo bizantino»), Mariano Bianca (Università di Siena, «Rituali
e simboli nell'iniziazione massonica»), Marco Zecchi (Università di Bologna,
«L'iniziazione nella cultura religiosa egizia»), Giorgio Renato Franci
(Università di Bologna, «La tradizione iniziatica nelle religioni dell'India»),
Antonio Panaino (Università di Bologna, «Iniziazione e dimensione iniziatica
nella tradizione mazdaica»), Paolo Chiozzi (Università di Firenze, «Antropologia
dell'oniziazione»), Morris Ghezzi (Università di Milano, «Sociologia dell'iniziazione
massonica»), Vinicio Serino (Saggista, «Iniziazione ed ermetismo»), Claudio Bonvecchio
(Università di Trieste, «Esoterismo ed iniziazione»), Silvio Calzolari (Università di Bologna,
«Iniziazione nelle tradizioni orientali»), Natale Mario De Luca (Università di Roma,
«L'iniziazione massonica nei paesi europei»), Dino Fioravanti (Saggista, «La Massoneria
nel contesto degli scenari iniziatici contemporanei»), Moreno Neri (Saggista,
«La simbologia astrologica dell'iniziazione»), Vittorio Vanni (Saggista, «Iniziazione
nel rituale Emulation»), Yury Stoyanov (London's Wamburg Institut, «Initiatory practices
in Ancient and medieval gnostic-dualist»).

In un'epoca caratterizzata dalla perdita di saldi riferimenti etico-morali ed in cui
vengono proposti modelli aggregativi che intendono piuttosto soggiogare la libera
coscienza dell'uomo, o che individuano nel potere e nella ricchezza il senso della vita,
approfondire il tema dell'esoterismo diventa di stretta attualità: significa, infatti,
riflettere sulla continua ricerca di spiritualità che caratterizza il percorso intellettuale
dell'uomo libero, cosciente del suo operare e della sua ragione di esistere.
Il convegno è stato organizzato dal Collegio dei Maestri Venerabili della Toscana
e da «Il Laboratorio», la Rivista periodica della Comunione Massonica Toscana
e sarà disponibile in audiovideo su ParvapoliS a partire dal prossimo 11 marzo,
in esclusiva nazionale per 15 giorni.

Mauro Cascio

    Tag

    Firenze

    Articoli correlati

    Altre notizie di eventi & cultura

    ELENCO NOTIZIE