Cronaca

Castelforte. Terme di Suio. Una riunione per definire tutte le adesioni e poter così costituire e rendere operativa la società. Fiducioso Orsini

11/01/2002

Si terrà il prossimo 18 gennaio - presso il Comune di Castelforte - la riunione tecnica
destinata a formalizzare le adesioni (con relativo riparto di quote) alla società "Terme di
Suio srl.", una delle Società di Progetto costituite dalla Provincia allo scopo di orientare
una rinnovata politica di intervento per il rilancio del sistema produttivo locale - si
avvia ad essere una realtà.
La convocazione - diramata quest'oggi dall'Assessore provinciale alle Attività Produttive,
Stefano Orsini - è stata inviata a tutti i Sindaci del territorio pontino ed al Presidente
della Camera di Commercio. In essa Orsini fa esplicito riferimento alla riunione operativa
dello scorso 10 novembre, in cui - presenti i Sindaci di Castelforte, SS. Cosma e Damiano,
Spigno Saturnia e gli Assessori dei Comuni di Minturno, Cisterna, Gaeta e San Felice Circeo -
era emersa la necessità di accelerare l'iter di adesione al progetto, così da poter
costituire e rendere operativa la società "Terme di Suio" fin dai primi mesi del 2002.
L'incontro dello scorso novembre era servito ad illustrare le opportunità offerte dalla
società per giungere alla soluzione di quei particolari fattori di criticità che
rappresentano elementi di debolezza dell'economia locale ed il suo esito era stato
sicuramente positivo, stante l'unanime plauso riscosso. A riprova di ciò, la disponibilità
manifestata dal Comune di SS. Cosma e Damiano di sottoscrivere una quota capitale di
10.329,14 Euro, pari al 20% del capitale sociale.
Al proposito va ricordato come già Provincia e Comune di Castelforte abbiano acquistato una
quota del 20% ciascuno e per quello che riguarda il restante 40% delle quote societarie,
è stata avanzata la proposta di suddividere il capitale da assegnare agli altri enti
interessati al progetto, in quote di 2.065,83 Euro.

«Dopo aver preso le adesioni degli Enti interessati - precisa Orsini - saranno apportate
le relative modifiche sulle quote capitale, in modo da poter garantire la sottoscrizione
da parte di tutti gli enti interessati».
La riunione del prossimo 18 gennaio avrà appunto lo scopo di definire tutte le adesioni e
poter così costituire e rendere operativa la società "Terme di Suio".
Grande soddisfazione è espressa dal Sindaco di Castelforte, nonché Consigliere provinciale,
Pasquale Fusco, che rileva come siano state completamente smentite "tutte le previsioni
pessimistiche sulla sorte di una società alla quale è legata un'importante speranza di
rilancio economico dell'intero sud pontino".
Tra gli scopi della "Terme di Suio" ci sono tra gli altri: la valorizzazione del
termalismo mediante la promozione di progetti riguardanti il comprensorio di Suio,
con particolare attenzione ai processi di innovazione; la promozione e realizzazione
di studi di fattibilità e progetti di ricerca e sviluppo esecutivi, ordinari e
straordinari, ammissibili a finanziamenti regionali, statali e comunitari riguardanti
le attività termali e la valorizzazione di risorse complementari compatibili con le
esigenze di tutela ambientale che siano in grado di integrare l'offerta turistico -
termale di Suio. Sono previsti, altresì, interventi nei settori idrogeologico, geologico,
geotermico delle acque minerali e termominerali; la salvaguardia e organizzazione ambientale
delle infrastrutture e di quanto altro compatibile con l'attesa di valorizzazione
turistica delle Terme di Suio, anche in un quadro di stretta relazione con le risorse
naturalistiche, storiche e monumentali offerte dalla costa e dalle aree interne del basso Lazio.
La società Terme di Suio si pone inoltre lo scopo di modernizzare e specializzare gli
impianti termali, al fine di conseguire un primato in specifici trattamenti terapeutici
e attivare politiche idonee per l'affermazione di Suio come centro termale climatico -
salutistico e sanitario.

Mauro Cascio

    Tag

    Castelforte

    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE