Economia

Latina. Euro. Bruno Tesei (Confesercenti): «Una grande opportunità di commercio elettronico per l'economia pontina». Il caos? «Passerà»

05/01/2002

Bruno Tesei, segretario generale provinciale della Confesercenti, cerca di
minimizzare le problematiche legate all'Euro, dopo le code agli sportelli
e le difficoltà di questi giorni da parte degli imprenditori in genere.

«Credo che superate queste difficoltà naturali dovute al cambiamento della moneta,
tutto ritornerà alla normalità e si avrà finalmente la lucidità necessaria
per sviluppare il commercio elettronico, che rimane l'obiettivo da perseguire.
L'e-commerce è infatti il futuro di questa provincia, considerato che è il futuro
del linguaggio imprenditoriale appartenente alle aree europee».

L'e-commerce, quindi, viene visto da parte della Confesercenti come un volano forte per il
rilancio dell'economia pontina. «Già vi sono molte aziende locali legate
tramite rapporti commerciali con Spagna, Germania, Inghilterra, Francia».

«Enfatizziamo l'uso dell'Euro, lasciamo per un momento le problematiche, ora siamo
veramente in Europa, ora siamo in grado di porci attraverso una moneta unica:
i servizi delle nostre aziende possono essere comparati e possiamo vedere dove non
siamo competitivi e dove invece lo siamo. Il concetto fondamentale è che da oggi
è cambiato il parametro di riferimento. Per questo, però, chiedo che oltre al traffico
proprio del commercio elettronico è basilare non lasciare le strade tradizionali dell'imprenditoria:
l'Intermodale di Latina è una realtà che va valorizzata anche in tempi di Internet,
così come gli sbocchi con l'Autosole sono battaglie che vanno combattute fino
all'ottenimento del risultato finale».

Mauro Cascio


    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE