Economia

Latina. La Federlazio replica a Riccardo Pedrizzi: «Il mondo politico evidentemente non ha avuto modo di approfondire la lettura dello studio»

10/11/2001

In merito alle dichiarazione rese alla stampa dal Senatore Riccardo
Pedrizzi, la Federlazio di Latina ritiene opportune fare alcune
precisazioni.
La Federlazio, o meglio lo studio della Federlazio, presentato lo scorso 31
ottobre ha evidenziato soprattutto la mancanza di un "gioco di squadra" in
provincia di Latina, ascrivendo le relative responsabilità in capo a tutti
gli agenti.
I dati resi noti dalla Camera di Commercio, circa la nascita di 250 imprese
nell'ambito di Punto Nuova Impresa, non contraddicono affatto i risultati
emersi dallo studio di Federlazio: nei dati forniti dall'Istituto
G.Tagliacarne si evidenzia, infatti, una buona vivacità imprenditoriale in
provincia di Latina. Circostanze queste già denunciate nel titolo stesso del
convegno: "Latina, crescita senza sviluppo". Vale a dire che una crescita c'
è, ma manca lo sviluppo del territorio.
Probabilmente, considerati i pochissimi giorni trascorsi dal 31 ottobre, è
da ritenere che il mondo politico non abbia avuto modo di approfondire la
lettura dello studio.
Diversamente non sfuggirebbe che, oltre ai dati sopra citati, sono riportate
una serie di riflessioni condivise da tutte le Associazioni di Categoria e
dai Sindacati, in cui ad essere messo in discussione è l'intero sistema
provinciale: politico, bancario ed anche imprenditoriale.
Per quanto riguarda la "latitanza" delle Associazioni di Categoria, più
volte lamentata dal mondo politico, si sa bene che gli eventuali emendamenti
ad una legge finanziaria di carattere nazionale devono essere proposti dai
referenti nazionali delle stesse Associazioni.
Diversi, infatti, sono i livelli su cui operano la macro e la
micro-economia: quando parliamo di finanziaria nazionale siamo nell'ambito
della prima, mentre, quando ci caliamo più specificamente su una realtà
locale viene interessata la seconda.
In merito al lavoro svolto dal Senatore Pedrizzi i quotidiani odierni ci
danno motivo di soddisfazione: questa mattina abbiamo infatti appreso che
il Senato ha passato un emendamento, proposto dal Senatore, sugli sgravi
fiscali per favorire le assunzioni a tempo indeterminato nelle PMI gravanti
sulle cd. "aree cuscinetto".
Riteniamo, quindi, di dover esprimere il nostro apprezzamento non solo per
il risultato raggiunto, ma anche perchè evidentemente lo scambio dialettico
ha portato ad esiti concreti che gettano le basi per un armonico sviluppo.

Sicuramente, inoltre, non sfuggirà ai rappresentanti politici la grande
considerazione che le Associazioni di Categoria hanno per l'attività
politica ed amministrativa volta alla realizzazione di quelle infrastrutture
e di quei servizi che portano allo sviluppo del territorio.

Mauro Cascio

    Tag

    Latina

    Articoli correlati

    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE