Economia

Diplomati gli allievi della Scuola di falegnameria professionale della Devoto Design

Non un tirocinio ma una vera scuola di formazione teorico-pratica per rinnovare l'arte della lavorazione del legno unita alle moderne tecnologie e competenze

19/01/2022

Si sono diplomati i primi allievi dell’accademia per falegnami ideata, istituita e finanziata dalla Devoto Design, azienda leader del settore degli interiors in legno fin dal 1979.

Frutto della passione ed esperienza di Claudio Devoto e della consorte Caterina Bosco, attualmente affiancati dalle figlie Cecilia e Marianna, la Devoto è stata scelta da alcuni tra i più affermati architetti e design, come Jean Nouvel, Fuksas, Paolo Portoghesi, Mario Botta o Zaha Hadid, per realizzare gli interni di musei, teatri, centri fieristici, prestigiosi alberghi, università nel mondo. 

Ma l’esperta maestranza formata durante questi anni nello stabilimento in via Grotte di Nottola, sta per andare in pensione con il rischio che il proprio bagaglio di abilità e conoscenza vada perduto.

Ecco allora che il moderno stabilimento di oltre 6mila metri quadri nell’area industriale di Cisterna dà vita non ad un semplice tirocinio in azienda ma ad una vera e proprio scuola di formazione teorico e pratica per le nuove generazioni.

Dei 12 candidati di età compresa tra i 16 e i 28 anni reclutati attraverso gli sportelli Informagiovani di Cisterna, Latina e Aprilia, 6 sono stati gli aspiranti maestri falegnami selezionati e che hanno frequentato circa 280 ore di formazione teorico-pratica. Per loro, lezioni di sicurezza sul lavoro con attestato regionale, contabilità e acquisti, conoscenza delle caratteristiche e valore delle materie prime, lettura e interpretazione di progetti, gestione informatizzata delle scorte, diritto del lavoro, team working, e poi ideazione, progettazione e realizzazione di un manufatto, per tramandare l’antica arte della lavorazione del legno reinterpretandola con l’uso di tecnologie moderne, competenza professionale, creatività e gusto per il design d’interni.

Al termine del percorso formativo, gli allievi della scuola hanno sostenuto un esame finale con il rilascio di un attestato di valutazione e la descrizione degli argomenti trattati e le competenze acquisite. 

Per i tre diplomati dal punteggio più alto, è subito seguito uno stage retribuito in azienda che potrebbe presto trasformarsi in un’assunzione a tempo indeterminato. 

“Mi ritengo molto soddisfatto di questa esperienza – commenta Claudio Devoto – che ha arricchito anche me. L’artigianato sta quasi per scomparire. Con questa scuola abbiamo voluto non solo far comprendere che offre molte opportunità di occupazione, ma soprattutto che l’artigiano di oggi è un professionista con competenze che spaziano dal teorico al pratico, coniugando il tecnico con il creativo. Abbiamo voluto trasmettere il senso della bellezza del mestiere, il piacere e la soddisfazione nel riuscire a realizzare con perizia e passione un’idea”.

Al momento dell’esame finale dei corsisti hanno preso parte anche il Sindaco Valentino Mantini e il Presidente del Consiglio Quirino Mancini di Cisterna.

“Ancora una volta – affermano Mantini e Mancini – l’azienda Devoto si conferma un’eccellenza del nostro territorio a livello mondiale. Ma soprattutto si dimostra capace di interpretare il futuro e valorizzare il fattore umano, investendo nelle tecnologie e nella professionalità, coniugando tradizione a innovazione, collaborando con le istituzioni locali e investendo nei giovani. Con questa scuola ha dato loro l’opportunità di acquisire elevate competenze per trovare facilmente occupazione e per garantire un futuro al grande vanto dell’Italia nel mondo: l’artigianato di qualità”.

Mauro Nasi

    Tag

    Cisterna, Cisterna di Latina

    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE