Eventi & Cultura

Linea, la trama infinita di Piero Sanna. Tre spazi espositivi per l’artista di Pomezia.

Benacquista Assicurazioni per BIG MAD ospita "Linea", il Presidente per Mad Isola Culturale la piccola mostra Seventyph e il cinema Oxer Macro Photography.

28/11/2021

 

A partire dal gruppo delle tele fotografiche emulsionate dipinte a tecnica mista del 1976, (in mostra sempre nel Museo Diffuso di Mad presso la Pizzeria “il Presidente” in Via Lamarmora) caratterizzate da una composizione neocostruttivista molto in auge in quel decennio soprattutto nella sfera del design, elemento comune alle opere selezionate da Piero Sanna per questa occasione espositiva di BIG•MAD da Benacquista Assicurazioni, dagli stessi anni settanta ad oggi, può essere considerato il reticolo geometrico di trama e ordito che, in controluce, definisce o ridefinisce lo srotolarsi di un tessuto immaginario, araldico arazzo colore del tempo che unisce passato presente e futuro nell’arte, così a-parte, dell’autore che, professionalmente, nasce proprio  in quel periodo tra pittura e fotografia, natura e cultura, ragione e sentimento, isola (l’artista è sardo) e terraferma.

Dall’estrapolazione di frammenti ingigantiti di una natura germinale e polimorfa trae origine un universo parallelo di forme e colori particolarmente intensi e squillanti, squadernati al mondo con inesausto stupore; gli stessi cromatismi accesi, gli stessi tagli dinamici che caratterizzano i reportage fotografici realizzati da Piero Sanna (queste immagini sono esposte al Multisala Oxer di Viale Nervi

Il discorso di trama e ordito - invece sarà in mostra in Via del Lido 108 - retino opalescente, organizza e dispone i campi astratto-geometrici di una pittura-tessuto luministicamente opalescente, improvvisamente percorsa da rivoli di colore vivo e sanguigno disposti in ruscellanti diagonali, a spezzare il pattern modulare della composizione di base come ad esempio accade  in un recente dipinto bianco neve attraversato da una conturbante ed enigmatica vena rossa. La medesima trama o retino geometrico è sottesa, anche, alla serie delle steli verticali in resina, che filtrano ed esaltano a mo’ di vetrata nordica la luce del giorno, rabbrividendo all’attraversamento impetuoso di rivoli umorali trascoloranti dal rosso vivo ai caldi colori della terra. Composizione cartesiana e stretta padronanza tecnica convivono, in queste opere, con un profondo senso di appartenenza a eterni e insopprimibili flussi vitali terrestri, rinvenibili in quella reinterpretazione cosmica e stellare dell’humus catturato dall’obiettivo foto-grafico di Piero Sanna, nel ricomporsi infine del quadro di una personalità polivalente, e tuttavia riconducibile a poche quanto essenziali certezze. [Marcella Cossu]

Redazione ParvapoliS

Tag

Cultura

Altre notizie di eventi & cultura

ELENCO NOTIZIE