Eventi & Cultura

BigMad presenta la nuova mostra di Giovanna Patti da Benacquista Assicurazioni

Nelle composizioni pittoriche della nuova serie Lightness di Giovanna Patti i colori si stratificano e si intrecciano in giochi di forme e di volumi, gli accostamenti cromatici, ora tenui e sfumati e a volte forti e decisi, restituiscono una visione

10/10/2021

Giovanna Patti. Laureata in archeologia, negli ultimi dieci anni ha affiancato alla sua attività professionale di funzionario per la comunicazione per il Mic, svolta presso importanti sedi museali, l'interesse per l’arte contemporanea. La sua spiccata inclinazione per le arti visive e in particolare per la pittura, la conduce a diplomarsi presso la Scuola d'Arte e dei Mestieri “Nicola Zabaglia” di Roma. Nel 2019 esordisce come pittrice nelle mostre collettive di “MAD donna” e “Odissea Contemporanea”, a cura di MAD Museo d’Arte Diffusa, ed entra a far parte della collezione permanente del MADXI - Museo Contemporaneo di Latina. Principali fonti d’ispirazione della sua ricerca artistica e catalizzatori della sua vena creativa sono la natura nei suoi vari aspetti e lo studio del corpo femminile.

Nelle composizioni pittoriche della nuova serie Lightness di Giovanna Patti i colori si stratificano e si intrecciano in giochi di forme e di volumi, gli accostamenti cromatici, ora tenui e sfumati e a volte forti e decisi, restituiscono una visione astratta e intrigante degli aspetti più vitali della natura. Acqua, sole e i fiori danzano in una coreografia silenziosa e spirituale o fragorosa ed esuberante: suggestioni dense di sfumature che l’artista restituisce nelle sue tele come espressione della sua multiforme dimensione interiore. 

Lightness per MAD Museo d’Arte Diffusa e Benacquista Assicurazioni

Victor Hugo diceva: "c’è uno spettacolo più grandioso del mare, ed è il cielo, c’è uno spettacolo più grandioso del cielo, ed è l’interno di un’anima".

Per realizzare questa serie ho cercato dentro di me tutto ciò che avevo di più luminoso e bello e dunque grandioso e sono partita da elementi che rappresentano il centro del mio equilibrio, base della mia sicurezza, ovvero i fiori di cui ammiro la bellezza, l’equilibrio e l'estrema resilienza. Da qui ho viaggiato fino a perdermi tra le trame di un pergolato e le nuvole di un cielo limpido estivo.

Il nome della serie, Lightness, è venuto fuori piano, con dolcezza, mentre concludevo le ultime tele. Questa parola, che in inglese significa leggerezza, la interpreto nel senso latino del termine, ovvero l’esser lieve, inconsistente, vaporoso, e ha rievocato in me la sensazione di libertà che ho provato nel ricominciare a dipingere, dopo diversi mesi di pausa, per un’esposizione personale.

La parola assume anche un altro significato, contenendo al suo interno il termine light/luce: ovvero quello di luminosità. Lightness è senza dubbio la parola adatta che potesse esprimere il mio stato d’animo mentre dipingevo questa serie, ed è espressione della luce interiore che si trasforma in levitazione verso il cielo, in un connubio che attraverso le composizioni floreali diventa elemento fondante di tutte le tele. (Carmela Anastasia)

Mostra a cura di Fabio D'Achille

Redazione ParvapoliS


    Altre notizie di eventi & cultura

    ELENCO NOTIZIE