Eventi & Cultura

Rocca Massima chiude i "Lepini al Mare"

Il borgo più alto della provincia, la zip-line più lunga del mondo, uno dei cieli più belli d'Italia, la 'patria' dei marroni e dal panorama mozzafiato ospite della rassegna promossa da Sintagma a Gelatilandia al mare

09/09/2020

Ambiente, natura, tradizioni, sport, turismo, antichi sapori e tanto altro ancora.

Rocca Massima è un borgo ancora tutto da scoprire e per conoscerlo meglio “Lepini al mare” gli ha riservato il gran finale.

Domani, alle 20,30, il paese più in alto della provincia, il “belvedere dei Lepini” da dove lo sguardo spazia dai monti al mare nelle province di Roma e Latina, prosegue nel frusinate fino a raggiungere le scenografiche vette  dell’Abruzzo, sarà protagonista dell’ultima tappa della rassegna organizzata dall'associazione Sintagma in collaborazione con Gelatilandia e 9cento nella terrazza di Capo Portiere.

Saranno ospiti il sindaco di Rocca Massima Mario Lucarelli, il consigliere regionale Enrico Forte, il delegato ANCI Lazio Angelo Tomei, l’appassionato conoscitore di storia e cultura locale Augusto Cianfoni.

Si esibiranno i figuranti in costume storico dell’associazione La Castagna di Rocca Massima, con il supporto di foto e filmati, si parlerà delle bellezze monumentali e artistiche custodite nel centro storico, dell’attrazione che richiama tanti appassionati e curiosi da tutta Italia e dall’estero, Flying in the Sky, ovvero la zip-line più veloce al mondo con i suoi 172 km orari e più lunga d’Europa con i suoi 2.225 m di lunghezza.

Ma anche di stelle perché quello di Rocca Massima è riconosciuto come uno dei cieli più belli d’Italia, e dei percorsi di escursionismo, delle tante manifestazioni culturali che vivacizzano il borgo durante l’anno, della Sagra dei Marroni, del Premio Goccia d’Oro, della Rassegna Internazionale Organistica, dell’antica arte del liutaio e dei gustosi prodotti tipici come olio, pane, oliva tipo itrana gaeta presentati dagli stessi produttori.

Nella consueta formula della cena-spettacolo, si potranno degustare gli ottimi piatti del menù preparato dallo chef Alessandro Priori e che proporrà baccalà “co’ i cici” (ceci), olive itrana gaeta e patè del Frantoio Oscar di Del Ferraro e di Alferino Lucarelli, bruschette, pane e polenta di Leo Pan di Cecili Leopoldo, salsicce e spuntature di maiale dell’Azienda Agricola Fabio Battisti, formaggio di capretta montana con le marmellate di Tipico, i dolci dell’Antico Forno da Dina, il vino dell’Azienda Agricola Fratelli Priori.

Hanno contribuito all’organizzazione il Comune di Rocca Massima, il Centro Turistico Giovanile, Skying in the Fly, le associazioni La Castagna di Rocca Massima, Monsignor Giuseppe Centra, Pro Loco.

Media partner Latina Oggi, Il Caffè di Latina, La Notizia Pontina, Parvapolis, Radio Immagine, Radio Luna, Radio Latina. Condurrà la serata il giornalista e direttore Sintagma, Mauro Nasi.

Ingresso libero, menù promozionale a euro 9 da consumare esclusivamente al tavolo con prenotazione al: 333.2439901.

 

Redazione ParvapoliS

Tag

Cultura, Latina, Rocca Massima

Altre notizie di eventi & cultura

ELENCO NOTIZIE