Agricoltura

I prodotti del territorio pontino protagonisti del cenone di Capodanno

Il direttore di Coldiretti: nel 2019 boom di acquisti nei mercati Campagna Amica, presto nuove aperture

30/12/2019

“La bontà delle pregiate lenticchie prodotte a Ventotene è solo il fiore all'occhiello degli straordinari prodotti che i consumatori pontini potranno mettere sulle loro tavole”, così il direttore di Coldiretti Latina Marco Marrone sulla nota diffusa in ambito nazionale da Coldiretti circa le scelte degli italiani sul cenone di fine anno.
“Grazie ai coltivatori del nostro territorio, grazie anche ai pescatori e agli allevatori, ai numerosi caseifici – prosegue il direttore di Coldiretti Latina -, i cittadini della provincia di Latina hanno la possibilità di acquistare, anche tramite i mercati Campagna Amica, prodotti di altissima qualità. E allora per il cenone potremo aggiungere il pescato di Terracina che ormai da tempo è entrato a pieno diritto nell'offerta dei mercati Campagna Amica, i prodotti caseari con in primo piano il fior di latte e la mozzarella di bufala, i prodotti da forno con, ad esempio, le famose crostatine di visciole, i formaggi e i salumi prodotti in numerose aree pontine, i vini, l'olio, le carni e le verdure a chilometro zero dei nostri contadini. In questo periodo molto richiesti i cosiddetti carciofi viola provenienti da Sezze, Pontinia e Latina.
I cittadini di questo territorio anche a Capodanno – sottolinea Marrone - hanno fatto una scelta etica che ha puntato dunque all'acquisto di prodotti locali e l'andamento dei mercati Campagna Amica che nel 2019 hanno conosciuto un vero e proprio record di vendite, ha premiato il lavoro di Coldiretti Latina che si è impegnata ulteriormente, soprattutto nel capoluogo, per il prossimo anno con la proroga di quello situato in piazza del Popolo che da qualche settimana è andato ad aggiungersi all'appuntamento fisso nella sede di via Don Minzoni. Senza parlare dei mercati Campagna Amica che si possono trovare in altre città della provincia e che apriremo il prossimo anno in altri comuni.
La scelta etica di premiare i prodotti pontini – conclude il direttore di Coldiretti Latina - rispetta non solo i lavoro della gente di questi posti ma anche e soprattutto le tradizioni, la cultura, la storia di tutta la provincia di Latina”.

Redazione ParvapoliS

Tag

Latina

Altre notizie di agricoltura

ELENCO NOTIZIE