Eventi & Cultura

La separazione dei minori. La centralità del bambino e l'equilibrio genitoriale nel sistema separativo italiano

Un incontro dibattito su un fenomeno sociale molto complesso

17/06/2019

Si terrà mercoledì 19 giugno presso il Circolo Cittadino, a partire dalle ore 17.30, la presentazione del saggio "La separazione di minori. La centralità del bambino e l'equilibrio genitoriale nel sistema separativo italiano" di Massimo de Simone, edito da Aletti Editore e vincitore del Premio Letterario Internazionale Cumani Quasimodo.
All'incontro, condotto da Marianna Parlapiano, parteciperanno prestigiosi relatori che ci illustreranno aspetti complessi di un fenomeno sociale molto diffuso come quello della separazione in presenza di minori.
Il dibattito, di grande attualità e rilevanza mediatica, sarà arricchito dagli interventi dell'Avv. Antonella Ciccarese, membro dell'Osservatorio nazionale del diritto di famiglia che illustrerà le novità legislative nel diritto di famiglia e alcuni casi giurisprudenziali; dalla Dott.ssa Ofelia Panico, psicologa e psicoterapeuta, che proporrà un intervento incentrato sulla ostilità e conflittualità nel processo di separazione e dalla Dott.ssa Stefania Pasini, psicologa, psicoterapeuta e psicoanalista, che punterà la sua attenzione sul diritto alla bigenitorialità del minore e sulle dinamiche connesse e gli aspetti psicologici.
Il saggio, scritto da Massimo de Simone, non è un manuale prettamente tecnico né una semplice raccolta giuridica, quanto piuttosto un testo che coniuga, con uno stile originale, i diversi aspetti normativi e psicologici di un complesso fenomeno sociale.
L'autore si interroga incessantemente su cosa il sistema delle separazioni in Italia abbia prodotto, e stia producendo, soprattutto sui bambini.
Nessun tecnicismo puro, né una fredda elencazione di norme e sentenze, ma piuttosto un manoscritto umano, in cui la centralità del minore fa da leit motiv a tutto il testo.
"I figli non fanno distinzioni tra mamma e papà la società si. Il fatto è che i bambini lo sanno spontaneamente, senza pensarci. Siamo noi adulti, semmai, che non ce ne ricordiamo più. Come mai la società dei grandi se ne è dimenticata?"
A questo interrogativo, apparentemente semplice, l'autore cerca di rispondere con tutta la sincerità possibile, condividendo con il lettore anni di studi e di approfondimenti in merito.
È un libro dedicato a chiunque abbia a cuore la sorte di migliaia di bambini coinvolti - ma sarebbe meglio dire travolti - dai paradossi e le storture del sistema separativo italiano.
Massimo de Simone, ingegnere civile e diplomato in Scienze teologiche, è appassionato di discipline umanistiche, filosofiche, sociali e statistiche. Si occupa attivamente, da oltre un decennio, della vita politica della sua città, impegnato come socio e fondatore di alcuni dei comitati più longevi e operosi. È al suo secondo libro dopo il primo saggio filosofico "Chi è felice", pubblicato nel 2010.

L'incontro/dibattito è aperto a tutti

 

Redazione ParvapoliS


    Altre notizie di eventi & cultura

    ELENCO NOTIZIE