Cronaca

37thSnap, #homoturisticus

08/06/2017

Un giro in centro, turista tra i turisti, io che a Roma ci sono nato e cresciuto mi sentivo uno di loro. Sì perché alcune zone di Roma -come di Firenze, Bologna, Torino etc...- sono loro, dei turisti; con la mappa in mano conoscono angoli della città che neanche noi conosciamo, ne scovano i segreti con quegli occhi attenti e ne assaporano gli odori, i suoni, i colori...cose che a a chiunque passi ogni giorno per quelle stesse strade sfuggono ai sensi.

Il turismo, però, è cambiato, anch'esso è un 2.0.

Nel Medioevo Roma era una delle mete più importanti per il pellegrino; un luogo di salvezza e di purificazione. Oggi si è affievolito l'afflato spirituale, l'interesse per i luoghi dell'arte non è poi così assoluto e, in effetti, non si comprende bene che cosa cerchi il turista a Roma.

A voi, nella gallery, il mio personale punto di vista.

Enrico de Divitiis


Altre notizie di cronaca

ELENCO NOTIZIE