Cronaca

Abbonamento per gli studenti pendolari - VIDEO

01/04/2017

Un abbonamento riservato ai giovani studenti pendolari. È questo il tema dell'incontro con la stampa tenutosi questa mattina con il Presidente della Commissione Trasporti, Francesco Giri, la Consigliera Comunale Valeria Campagna e il responsabile delle relazioni esterne di Atral, il dottor Franzellitti.

Un incontro per spiegare che esiste un'offerta vantaggiosa riservata agli studenti del capoluogo ancora poco sfruttata e che consentirebbe alle famiglie di risparmiare di molto sulle spese del trasporto scolastico. Un abbonamento dedicato ai ragazzi che frequentano la scuola e l'università per viaggiare su tutte le linee del trasporto pubblico locale alla tariffa di 17 euro mensili che di fatto abbatte i prezzi reali del servizio del 50 per cento, se si calcola che una singola corsa costa all'utente 0.80 centesimi. L'abbonamento, inoltre, può essere utilizzato per qualsiasi destinazione, per la scuola, la città, il mare, la stazione, senza alcun vincolo fino al termine orario fissato alle 23.30 e cesserà con la chiusura dell'anno scolastico in corso, ma se il Comune appoggerà l'iniziativa, potrà essere prorogato anche nel periodo estivo, con ovvi vantaggi anche dal punto di vista della sicurezza sulle strade.

"Il nostro territorio comprende interi quartieri a grande distanza dal centro e dai servizi fondamentali per una città - ha spiegato il presidente della Commissione Trasporti Francesco Giri - quindi Lbc ha accolto con favore la campagna di sensibilizzazione dell'Atral nei confronti dei giovani, che sono i principali fruitori del trasporto pubblico locale, e mi riferisco in particolare a chi vive nei borghi o nei quartieri Q4 e Q5, o anche alle famiglie che fanno i conti con la crisi economica"

"In una città come la nostra i mezzi pubblici potrebbero sostituire motorini e macchinette sui percorsi più lunghi - ha aggiunto, Valeria Campagna - ed è nel nostro programma incentivare l'uso dei mezzi pubblici, dunque l'iniziativa è davvero apprezzabile perché va in questa direzione".

"L'iniziativa è poco conosciuta - ha spiegato il dottor Franzellitti di Atral -, i nostri dati ci dicono che sono poco più di 700 gli abbonamenti acquistati dalle famiglie ogni mese, un totale annuo di circa 6900 tessere, a fronte di un numero di studenti che usa le linee di trasporto di molto superiore. Troppi ragazzi salgono sui mezzi senza biglietto. Noi però stiamo incrementando i controlli per cui credo che a tutti convenga acquistare una tessera a condizioni vantaggiose."

Nei prossimi giorni poi davanti a tutte le scuole del capoluogo verrà distribuito un opuscolo informativo per sensibilizzare gli studenti all'acquisto della tessera.

Dina Tomezzoli


    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE