Eventi & Cultura

37thSnap, #ilporchettaro

30/03/2017

Come al solito, il mio amico Bruno mi fa fare interessanti esperienze. Di ritorno da Roma, imbocchiamo la Nettunense, e arriviamo a Cecchina. Mentre mi si aprono nuovi scenari fotografici, Bruno mi dice: "Ti porto a mangiare in un posto da urlo". Arriviamo ad un crocevia dove, a ridosso di un casale, troviamo il chiosco di Salvatore Rea, che sta lì dal 1978: mozzarella di bufala, prosciutto di Bassiano, salumi e formaggi appesi. Già mi viene l'acquolina in bocca, ma resto estasiato alla vista della regina indiscussa del km 8,700: LA PORCHETTA. Il suo odore stordisce: cotenna cromata, carni burrose, estasi di fegato e milza tagliati a tocchetti e, per finire, manciate di rosmarino. Una musa che ispira discorsi surreali tra persone che si incontrano per la prima volta. È vero, è proprio un posto da urlo. E non è pubblicità.

Enrico de Divitiis


Altre notizie di eventi & cultura

ELENCO NOTIZIE