Politica

Sermoneta in prima linea per le attività produttive e le realtà economiche

05/03/2017

Il rilancio della piccola e media impresa, attività agricole e artigianali, giovani professionisti e piccole industrie in un particolare momento di crisi economica passa anche attraverso le azioni concrete dell'Amministrazione Comunale. Ci sono a disposizione delle attività produttive una serie di agevolazioni che si inseriscono nella politica si sostegno all'economia locale avviata da questa Amministrazione fin dal suo insediamento.

Grazie alla convenzione con la Cassa Rurale e Artigiana dell'Agro Pontino - Banca di Credito Cooperativo gli operatori economici locali possono disporre, a tassi agevolati, di finanziamenti da investire nelle loro attività. L'Amministrazione interviene sobbarcandosi l'onere di alcuni punti percentuali di interesse per i finanziamenti da parte degli istituti bancari inerenti: ristrutturazione, conservazione e/o ricostruzione del Centro Storico; interventi riguardanti attività agricole e zootecniche, artigianali e commerciali, giovani professionisti e piccole imprese industriali; rilascio dell'attestazione di copertura finanziaria relativamente alla quota di interessi a carico dell'Ente prevista per ogni finanziamento concesso e successiva liquidazione degli stessi a favore della Cassa Rurale ed Artigiana dell'Agro Pontino - Banca di Credito Cooperativo. I moduli per le richieste del finanziamento sono disponibili sul sito www.comunedisermoneta.it

Per quanto riguarda la Tari (la tassa sui rifiuti) è ridotta del 50% (solo per la parte fissa) la tariffa dell'utenza non domestica della categoria Ristoranti-Trattorie-Pizzerie- Pub limitatamente alla superficie di verande e tettoie operative che risultino aperte su 3 lati e che non siano diversamente chiudibili con apposite strutture di supporto durante i mesi invernali.
Sono escluse dal pagamento TARI le piccole imprese (massimo 5 componenti) che non derivino dalla cessazione/trasformazione/confluenza di preesistenti imprese, per un periodo di un anno dall'inizio attività così come risultante dagli atti della Camera di Commercio.
"Gli obiettivi -spiega l'assessore alle Finanze Antonio Di Lenola- sono quelli di promuovere e valorizzare unitariamente la struttura produttiva della nostra comunità, mediante una politica di abbattimento dei costi a carico delle attività produttive, e dei tassi di interesse sui piccoli prestiti erogati dagli istituti bancari".

Redazione ParvapoliS


    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE