Cronaca

Emergenza freddo

Un piano condiviso tra studenti, Comune e Provincia

17/01/2017

L'ondata straordinaria di freddo che nelle ultime settimane si è abbattuta sul centro Italia ha messo in ginocchio i già precari impianti di riscaldamento delle scuole di Latina, dalle primarie agli istituti superiori. È proprio da questi che parte la protesta più forte culminata nella manifestazione che si è tenuta ieri mattina con un corteo di studenti che ha raggiunto la sede della Provincia. 

Tra questi anche i ragazzi del Liceo Artistico, che da giorni, come altri istituti, denunciano il cattivo funzionamento dell'impianto di riscaldamento.
"Noi del Liceo Artistico di Latina - commenta la rappresentante di istituto, Chiara Tamburro - abbiamo attuato diverse forme di protesta come lo sciopero bianco, ossia i ragazzi sono entrati in classe ma si sono rifiutati di fare lezione, e l'assenza collettiva per cui 400 studenti sono rimasti fuori.
Il forte calo delle temperature che si è registrato in questo periodo ha fatto emergere il problema dell'inadeguatezza degli impianti di riscaldamento. I riscaldamenti risultano accesi, ma la maggior parte dei termosifoni funziona a metà e in alcune classi sono totalmente spenti. La protesta in piazza ha coinvolto tutte le scuole superiori di Latina e ha già prodotto i primi risultati. I tecnici e i geometri della Provincia addetti al riscaldamento e alla manutenzione degli istituti hanno assunto l'impegno di intervenire a breve per risolvere il problema del riscaldamento e quello legato a possibili allagamenti nelle classi, dovuti ai termosifoni che perdono.

 

Redazione ParvapoliS


    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE