Politica

«Prima gli italiani». Casa Pound contro il centro di accoglienza

C'è attenzione per il sociale. Ma ormai la politica è razzista al contrario. Garantire servizi e cure per gli stranieri, soprattutto se c'è ritorno economico, è lecito. Se lo si chiede per i nostri anziani è populismo

12/10/2016

Durante la notte i militanti di CasaPound hanno fatto trovare due striscioni al Villaggio Trieste per protestare contro l'eventuale apertura di un centro d'accoglienza nel quartiere proprio vicino ad un asilo come denunciato da molti residenti. A spiegare la posizione del movimento ci ha pensato Marco Savastano in una nota: «Siamo stati contattati da molti residenti del quartiere che ci hanno messo al corrente di questa possibilità chiedendoci aiuto e sostegno. Siamo ovviamente contrari ad un nuovo avamposto di speculazione per le cooperative. Non vogliamo vedere anche qui le scene di degrado di immigrati abbandonati a loro stessi a questuare per la strada a maggior ragione in un quadrante della città già socialmente in difficoltà. Dal canto nostro registriamo inoltre come davanti alla smobilitazione fisica e morale del governo comunale sempre più persone si rivolgano a CasaPound».

Rita Bittarelli

    Tag

    Latina

    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE