Sport

Garcia Tena: «So cos’è un derby, bisogna andarci di cattiveria»

Sabato al Matusa la partita più attesa della stagione: la sfida contro il Frosinone

05/09/2016

«Abbiamo fatto un primo tempo di grande intensità, poi al secondo siamo calati per il caldo e per la condizione». Commenta così lo 0-0 Garcia Tena dopo una prestazione in chiaroscuro. «Nel complesso abbiamo fatto una buona partita, stiamo lavorando tutti per migliorare, a Verona troppi errori personali compresi i miei», interrogato sulle evidenti difficoltà offensive dice che i gol arriveranno, che la squadra sta facendo quello che vuole il mister. «So che cos'è un derby, ne ho già giocati alcuni in Spagna».
Subito dopo è il turno dell'allenatore avversario Mimmo Di Carlo che si dice prima di tutto soddisfatto per non aver subito goal, sbagliate troppo scelte finali per far male. «Siamo stati poco concreti, siamo in crescita rispetto alla partita con la Salernitana. Mi è piaciuto l'atteggiamento della squadra, lo Spezia si giocherà il suo campionato, buonissima gara di Piu per essere la prima gara, continua Di Carlo. Quando c'è qualità tutto il resto viene da solo". Dopo i saluti interviene Vincenzo Vivarini ribadendo che la squadra è questa, con queste caratteristiche ma c'è ancora da lavorare molto e crescere di qualità». «Faccio i miei complimenti ai ragazzi, ho visto una buona applicazione, con il tempo si sistemerà tutto». Ancora problemi negli ultimi 30 metri per i nerazzurri, il mister dichiara: «Abbiamo gli attaccanti che debbono ancora acquisire il 100% della condizione, Acosty non ha fatto la preparazione e Boakye ha ancora qualche problema, dobbiamo essere contenti perché lo Spezia è squadra di alta classifica».

Alessio Cascio


    Altre notizie di sport

    ELENCO NOTIZIE