Parva Editoriale

Latina: sindaco normale cercasi (disperatamente)

Nè la politica nè il commissario prefettizio sono riusciti a far tagliare l'erba dei parchi

30/05/2016

L'anno scorso erano stati i volontari delle associazione di protezione civile a mettere una pezza con i loro decespugliatori. Il verde pubblico di Latina era senza cura e la politica finì anche per questo nell'occhio del ciclone. E' passato un anno, la gestione ora è a carico di un commissario prefettizio, ma purtroppo il copione è rimasto lo stesso. L'erba non è mai stata tagliata, c'è una gara d'appalto teoricamente conclusa da tempo che vede le ditte vincitrici latitare. E Dal palazzo neanche questa volta arrivano notizie rassicuranti. Sembra una maledizione. E' come se sui parchi cittadini incombesse un rito vudù. Parchi e giardini off limits per chiunque: bambini, amanti dell'aria aperta e del joggings, perfino i padroni dei cani ormai hanno rinunciato a fruire di quegli spazi. Troppo grave è il rischio a cui verrebbero sottoposte persone e animali di rimediare la puntura di una zecca o imbattersi in qualche serpente. L'erba, che in diversi punti ha superato i due metri di altezza, con le temperature che inevitabilmente si alzeranno nei prossimi giorni si seccherà e arriveranno gli incendi. Possibile che in una città teoricamente civile nessuno sappia intervenire col piglio giusto e nei tempi giusti? Ci vuole un premio Nobel per l'ambiente per capire che occorre lavorare affinchè ad inizio primavera sia possibile iniziare a tagliare l'erba? Il tutto per non parlare di altre questione apparentemente ovvie, come la pulizia generale della città o la necessità di tappare le buche sulle strade. Viene da sperare che il prossimo sindaco possa essere una persona tanto normale da riuscire a fare le cose normali. Ecco, evitassero i candidati di parlare di porti, interporti, aeroporti e astroporti e si concentrassero nel proporre (e poi fare) quelle due o tre cose maledettamente necessarie che né la politica né un commissario prefettizio sono riusciti a fare negli ultimi due anni.

 

 

Redazione ParvapoliS


    Altre notizie di parva editoriale

    ELENCO NOTIZIE