Politica

Bruno Creo presenta la sua candidatura nella lista: Calvi Sindaco- VIDEO

Il mio impegno per: la cultura, la marina, la sicurezza, e contro l’abusivismo degli alloggi popolari

16/05/2016


Bruno Creo dichiara: -" Vengo da una esperienza ventennale in politica, che mi ha visto ricoprire anche la carica di Assessore alla Cultura, e per questo ritengo che sia estremamente importante ridare dignità alle numerose risorse creative del nostro territorio. Recuperare i grandi spazi per grandi mostre, come l'ex garage Ruspi e le sale della pinacoteca, riproporre l'area esterna del Museo Cambellotti per eventi estivi gratuiti come già sperimentato nel 2008/2009, dare nuova vita al nostro teatro con la programmazione di eventi e rassegne teatrali corali di musica e di danza, e la creazione di una nuova biblioteca presso l'ex mercato comunale, con reparti dedicati alla digitalizzazione e ai non vedenti; una Latina nuova non può prescindere da questi intenti. E poi c'è la situazione della marina che necessita di interventi ungenti, sia da un punto di vista strutturale, con la realizzazione di opere di miglioramento del decoro del lungomare, come il piano del colore e il ripristno dei luoghi, sia da un punto di vista logistico ed economico, consentendo alle attività ricettive come gli stabilimenti balneari di poter continuare a lavorare anche durante il periodo invernale. Per raggiungere questo obiettivo, occorre partire da quelle che sono le linee guida del programma del candidato sindaco Alessandro Calvi, prendendo spunto dagli interventi ordinari, e da alcune linee guida tracciate dal piano particolareggiato disegnato da Cervellati. L'emergenza abitativa è un altro punto fondamentale che intendo risolvere. Nel comune di Latina c'è una lista di attesa di 1158 nuclei familiari, parliamo quindi di circa 6000 cittadini che attendono una casa popolare. Bisogna porre rimedio all'annosa questione dell' abusivismo sfrenato che va combattuto con la composizione di una task force formata da Vigili, Polizia, Ater e Comune. Solo grazie a questa sinergia sarà possibile assegnare gli alloggi a chi ne ha diritto. Non dovranno più ripetersi azioni di prepotenza e di illegalità. 

Redazione ParvapoliS


    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE