Politica

"Sgravi fiscali ai locali pubblici che rinunciano alle slot machine"

Ecco la proposta di Mauro Visari (Pd)

14/04/2016

Sgravi fiscali e incentivi ai locali pubblici che rinunciano alle slot machine a Latina. E' la proposta di Mauro Visari, candidato al Consiglio comunale di Latina con la lista del Pd. L'obiettivo è quello di contrastare il grave fenomeno della ludopatia. "La ludopatia è un'emergenza sociale, serve un segnale forte - dichiara Mauro Visari - Il gioco d'azzardo patologico è una vera e propria piaga che rovina migliaia di famiglie. La disperazione causata dalla crisi economica spinge al gioco soprattutto i più poveri, i disoccupati e i pensionati. Anche i giovanissimi, attratti dalle sirene delle vincite, sono fortemente a rischio". Basti pensare che negli ultimi anni la crescente richiesta d'aiuto da parte di persone affette da gioco d'azzardo patologico e dei loro familiari, ha spinto le strutture sanitarie, anche nel territorio della provincia di Latina, a dare risposte, di tipo assistenziale, atte ad affrontare questa particolare e grave forma di disturbo psicopatologico. Il Dipartimento di Salute Mentale dell'ASL di Latina ha voluto accogliere questa domanda di aiuto ed ha messo a disposizione strutture e operatori con le loro specifiche competenze. --

"In provincia di Latina le slot sono circa 3.800. Tali, disarmanti, dati - continua Mauro Visari - mettono in evidenza la necessità di un intervento del Comune per disincentivare gli esercizi pubblici dall'installare videopoker e slot. In varie città di Italia è stata lanciata una campagna per contrastare il gioco d'azzardo patologico limitando la presenza di slot machine nei locali pubblici. Diverse le città, infatti, in cui sono previsti consistenti sgravi fiscali per tutti i commercianti che decidono di rinunciare alle "mangiasoldi" nei loro locali. Il Comune di Latina deve premiare chi rinuncia a queste macchinette "mangia soldi" e sostenere le istituzioni sanitarie".
"La mia proposta - conclude il candidato del Pd - è quella di ridurre le tasse agli esercizi commerciali disposti a disinstallare volontariamente, e completamente, gli apparecchi da gioco. Un piccolo ma importante passo alla lotta alla ludopatia. A cui potrebbero seguire altre importanti iniziative per la sensibilizzazione alla problematica, per esempio con iniziative rivolte alle scuole ad accordi per definire distanze minime e massime degli apparecchi dai luoghi particolarmente vulnerabili (scuole, ospedali, parrocchie)".

Redazione ParvapoliS


    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE