Politica

La ri-carica dei moderati

Calandrini, Calvi e Tiero: "Abbiamo commesso errori, non ne faremo più"

27/01/2016

Diciamo subito che non era facile affrontare la città dopo i guasti degli ultimi anni che ancora affiorano quotidianamente grazie al lavoro del Commissario Straordinario. In questo i segretari provinciali di Forza Italia, Fratelli d'Italia e Ncd hanno avuto coraggio. Il passo andava fatto e malgrado un pizzico di imbarazzo Calandrini, Calvi e Tiero hanno annunciato la ritrovata unità e la voglia di presentarsi alle elezioni amministrative con l'intento di vincerle. Hanno ammesso di aver in passato commesso degli errori ma hanno giurato che questa volta non ne faranno più, avendo trovato un accordo sui temi programmatici in anticipo. Ora spazio alle elezioni primarie del 13 marzo che già suonerà come una pesatura della forza elettorale. L'obiettivo, non confessato, è quello di portare alle urne un cittadino in più rispetto quanto fatto dal Pd. L'asticella è dunque sul numero 6 mila. Roba da niente per il centro destra latinense fino a qualche anno fa, quando stravinceva le elezioni con i due terzi dei consensi. Ma il clima ora è decisamente cambiato e perfino trovare 300 firme per presentarsi alle primarie risulta compito piuttosto impegnativo. Comunque siamo alle prime battute di una campagna elettorale lunghissima e che per la prima volta sembra non avere a Latina un esito scontato, nella quale i moderati sono comunque convinti di poter dire la propria. Lo si capirà dai toni che verranno usati proprio in occasione delle primarie e dai candidati che si presenteranno, anche se l'impressione è che per il rinnovamento si dovranno attendere tempi migliori. 

 

 

Redazione ParvapoliS


    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE