Cronaca

Lavinio, in manette tre pusher marocchini

Spacciavano tra la stazione ferroviaria ed una scuola media

13/11/2015

I Carabinieri della Stazione di Lavinio Lido di Enea, a conclusione di alcuni servizi predisposti negli ultimi giorni nei pressi della locale stazione ferroviaria e non distante dalla Scuola Media Virgilio, aree di recente già oggetto di altre analoghe attività in quanto piazze per lo smercio di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto tre ragazzi marocchini, fra cui un minorenne, con l'accusa di spaccio di stupefacente. I militari, che già da tempo avevano notato i movimenti sospetti di diversi acquirenti noti come assidui assuntori, sono intervenuti subito dopo aver assistito a distanza alla cessione della sostanza. Nel corso delle attività, infatti, sono stati segnalati amministrativamente alla Prefettura diversi assuntori bloccati subito dopo l'acquisto della sostanza per uso personale. I tre giovani, in virtù delle precedenti esperienze che avevano portato all'arresto di uno di loro solo pochi mesi prima in circostanze analoghe, si erano ben organizzati; lo stupefacente veniva nascosto a distanza e veniva prelevato dai pusher solo dopo aver ricevuto la somma di denaro dall'acquirente proprio nei pressi della stazione ferroviaria. Nel corso della successiva perquisizione personale i tre marocchini sono stati trovati in possesso di alcuni grammi di hashish nonché della somma contante di circa 200 euro, suddivisa in banconote di piccolo taglio. I due maggiorenni sono stati tradotti in carcere a Velletri mentre il minore è stato associato presso il Centro di prima accoglienza di Virginia Agnelli di Roma. 

 

 

Redazione ParvapoliS


    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE