Economia

Vola l'export targato Latina

La provincia pontina registra un +19,01% rispetto l'anno precedente

10/11/2015

Ottime notizie economiche per la provincia di Latina che si scopre tra quelle italiane con maggiore vocazione all'export. Infatti se su base nazionale alla data del 30 giugno, la bilancia commerciale è risultata positiva per più di 18 miliardi e 450 milioni di euro, con un incremento del 7,27% rispetto al valore positivo dello stesso periodo del 2014, l'incremento positivo della bilancia commerciale della provincia pontina è stato addirittura del 19,01% rispetto all'anno precedente. Un dato veramente notevole, afferma la Camera di Commercio latinense.

La performance esportativa nazionale non è ovviamente omogenea, poiché le regioni settentrionali confermano la loro forte vocazione all'export. L'unico territorio nazionale in controtendenza è l'Italia insulare, che risulta in flessione del 2,94% rispetto allo stesso periodo del 2014. Per quanto riguarda il territorio pontino, la vocazione all'export è ormai da considerare una caratteristica della provincia, grazie soprattutto alla presenza di un settore chimico-farmaceutico particolarmente rilevante. Lo scorso giugno, in provincia di Latina le vendite all'estero hanno raggiunto i 3 miliardi e 259 milioni di euro; a tale performance si aggiunge anche una bilancia commerciale positiva per circa 427 milioni e 616mila euro. Si conferma dunque l'avanzo commerciale con l'estero, a rappresentare ricchezza aggiuntiva che, ad ogni modo, entra nel territorio peraltro in misura crescente.

Dando un'occhiata a quali sono le destinazioni principali verso le quali vengono indirizzate le merci pontine, per una questione di evidente prossimità, la maggior parte delle esportazioni sono rivolte verso l'Europa, che acquista oltre il 90% dell'intero valore delle esportazioni pontine, per un valore complessivo di quasi 3 miliardi di euro; subito dopo si posiziona il continente americano, con un peso percentuale del 5,03%. In termini di crescita rispetto allo scorso anno, al mese di giugno, si evidenzia un incremento del +28,45% delle esportazioni verso l'Europa e del +0,22% verso il continente americano. In forte calo invece le esportazioni verso l'Asia (-16,27%), dove si registra un crollo delle vendite nel mercato cinese (- 63,81%), ad indiretta conferma del rallentamento della crescita del gigante asiatico, e verso l'Arabia Saudita (-48,63%). 

 

 

Redazione ParvapoliS


    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE