Economia

Reindustrializzazione

150 milioni di euro di investimenti per il "Made in Lazio"

22/06/2015

Si è svolta questo pomeriggio, presso la sede di Federlazio Latina, la conferenza stampa di presentazione del Piano di Reindustrializzazione promosso dalla Regione Lazio.
Grazie ad un investimento di 150 milioni di euro si intende cambiare e innovare l'industria per dare forza al "Made in Lazio", recuperando, inoltre, le fabbriche dismesse che sono presenti sul territorio.
I fondi stanziati avranno lo scopo di valorizzare i siti industriali dismessi attraverso la Legge 448/1998; sostenere i progetti capaci di aggregare le imprese e attrarre nuovi investimenti, grazie al progetto "Call for project"; rafforzare le reti d'impresa e far crescere le piccole e medie imprese. (PMI); favorire le aree produttive ecologicamente attrezzate.
All'incontro di oggi hanno preso parte l' On. Enrico Forte, consigliere regionale PD; il Dr. Paolo Orneli, dirigente segreteria assessore sviluppo economico e attività produttive Regione Lazio; il Dr. Davide D'Arcangelo, "Prometeo" e il Dr. Antonello Testa, direttore Rete Impresa Italia Latina.
"Quello che si è svolto oggi è un incontro importante per il futuro delle aziende del nostro territorio e dei numerosi siti dismessi, organizzato da Intesa PMI 99.0 (Federlazio e Rete Imprese Italia). Un'occasione unica per comprendere questo grande progetto che riguarda l'intero territorio regionale e in particolare la provincia di Latina", queste le parole del direttore di Federlazio, Saverio Motolese.
"L'obiettivo dell'UE è di alzare la quota manifatturiera del Pil dal 15 al 20% entro il 2020. Noi nel Lazio per quella data vogliamo aumentare di due punti percentuali il peso del manifatturiero nel Pil, dal 6 all'8%. È un obiettivo realistico e per raggiungerlo vogliamo avviare una strategia di lungo periodo che si articola attorno a sei parole chiave: innovazione, territorio, reti, sostenibilità, semplificazione e lavoro. Per la prima volta si intende costruire un progetto che nasce dal basso, grazie alle idee e al supporto delle aziende", questo è quanto ha dichiarato Paolo Orneli.

Tania Accardo


    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE