Eventi & Cultura

A Nepi la sagra del pecorino

Il celebre formaggio al centro della festa il 9 e 10 maggio prossimi

04/05/2015

Un prodotto che affonda le proprie radici ai tempi degli Antichi Romani, i primi a lavorare il latte di pecora per dare vita a questo particolare formaggio, e che ancora oggi viene prodotto nelle stesse località dove è nato: le campagne del Lazio. E' il Pecorino Romano Dop, una vera prelibatezza ormai rara, perché la gran parte della produzione è destinata ai mercati stranieri.

Nel fine settimana del 9 e 10 maggio la cittadina di Nepi con la sua proloco gli dedica una Sagra nella quale questo squisito cacio sarà proposto insieme ai migliori prodotti tipici della Tuscia; una gustosa occasione, insomma, per immergersi nei profumi e nei sapori di questo tratto del Viterbese non lontano da Roma e per scoprire una cittadina dal fascino magico: conosciuta come la "città dell'acqua" - "nepa" in etrusco significa appunto acqua - Nepi è circondata dalle caratteristiche Forre, affascinanti gole di millenaria erosione che ne delineano il paesaggio, e conserva al suo interno dei veri gioielli artistici a testimonianza di un glorioso passato.

Per due giorni gli amanti della buona tavola avranno davvero l'imbarazzo della scelta a partire ovviamente dal Pecorino Romano Dop, un prodotto che rientra nella categoria dei formaggi cotti, ovvero quei formaggi che subiscono la cagliata fino alla temperatura di 45-46 gradi; dal sapore dolce e aromatico oppure piccante e deciso a seconda della stagionatura, è una delizia sia da grattugiare che da servire in tavola, magari insieme alle fave fresche. 

 

 

Redazione ParvapoliS


    Altre notizie di eventi & cultura

    ELENCO NOTIZIE