Economia

Torna la rateizzazione dei debiti

Federlazio plaude al decreto Milleproroghe che ne prevede il ripristino a condizioni di favore

04/03/2015

La Federlazio di Latina si dice soddisfatta del ripristino della possibile rateizzazione dei debiti richiesti da Equitalia prevista dal Decreto Milleproroghe approvato giovedì scorso e in vigore dal 1° marzo.

Fino al prossimo 31 luglio, dunque, imprese, ma anche privati, potranno chiedere una nuova dilazione di pagamento da 72 rate nonostante siano decaduti, alla data del 31 dicembre 2014, da una precedente rateazione.

Lo scopo della norma è garantire, anche a chi era decaduto dalla rateazione con le vecchie regole più svantaggiose, una seconda opportunità, ripristinando, in un certo senso, una pari condizione di trattamento tra i contribuenti.

La riammissione alla rateazione garantisce un importate scudo da pignoramenti, espropriazioni, ma anche da ipoteche che in passato avevano messo in ginocchio gli imprenditori costretti, alla fine, a chiudere le proprie aziende.

Il potenziale a cui guarda questa nuova chance riguarda una somma cospicua visto che il monte debiti a rate non pagati è stimabile in oltre 26 miliardi di euro.

Il provvedimento, infatti, non riguarda solo le rateizzazioni decadute per debiti tributari in senso stretto, ma anche vecchie cartelle esattoriali o avvisi di addebito relativi a contributi previdenziali.

Se si pensa, poi, che la richiesta di ammissione alle rateizzazioni arrivate solo negli ultimi due mesi (gennaio e febbraio) hanno viaggiato al ritmo di 20 mila a settimana è facile capire quanto sia importante questo provvedimento.

 

 

Redazione ParvapoliS


    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE