Sport

Al Curi si pareggia, Latina ancora ultimo

06/12/2014

Clima rigido, tempo cupo, e il morale? Sarà il campo a dirlo. Dal "Renato Curi" di Perugia il Latina vuole a tutti i costi i tre punti. La settimana è stata tesa per la società di Viale Prampolini, e quella di oggi sembra quasi la partita dell'ultimatum per mister Breda che al contrario delle attese, schiera nuovamente la formazione con il solito 3-5-2. Confermato Di Gennaro tra i pali, Bruscagin - Dellafiore - Brosco in difesa, Viviani davanti alla difesa con Bruno e Valiani a completare il centrocampo, Rossi ed Almici ad agire sugli esterni. Davanti torna dal primo minuto Pettinari, in coppia con Petagna. Dei primi 20' di gioco c'è ben poco da ricordare, con una punizione di Viviani che si infrange sulla barriera per il Latina, ed un tiro di Lanzafame per il Perugia. Al 27' su perfetto schema da calcio di punizione, Perugia vicino al gol con Goldaniga che di testa manda a lato della porta difesa da Di Gennaro. Si vede anche Falcinelli per il Perugia, prima con un tiro da fuori area controllato da Di Gennaro, poi lo stesso Falcinelli raccoglie un cross dalla destra colpendo di testa, in questa occasione super Di Gennaro toglie la palla da sotto il sette. Al minuto 42 l'occasione più clamorosa del primo tempo, per il Latina, calcio d'angolo di Viviani, a vuoto tutta la difesa biancorossa, Valiani a botta sicura ad un metro dalla porta, colpisce la traversa. Si conclude così la prima frazione di gioco. Alla ripresa, mister Breda sostituisce un impalpabile Petagna con Paolucci. Partita che corre via fino alla mezz'ora, con l'ingresso in campo di Sbaffo al posto di Pettinari. Qualche azione qua e là, partita giocata molto a centrocampo ma con tanti errori anche in passaggi elementari, errori dovuti anche alle difficili condizioni del campo. Bello il sostegno del pubblico, con le squadre spinte da due colorite e numerose tifoserie in una bellissima cornice quale lo stadio Curi di Perugia. A dieci dal termine c'è anche l'esordio per il pontino veterano Ricciardi al posto del migliore in campo dell'undici nerazzurro Viviani. Clamoroso l'autopalo di Goldaniga che, nel tentativo di anticipare Rossi, sbuccia la palla beffando il portiere biancorosso Provedel, con la palla che si stampa sul palo, azione poi interrotta sulla ribattuta per fuorigioco. Così, dopo 3' di recupero, finisce a reti bianche la partita tra Perugia e Latina. Da sottolineare la sontuosa prestazione di Valiani e una complessiva e controllata prestazione dell'undici pontino. Alla luce del pareggio del Cittadella a La Spezia e del pareggio interno del Varese contro la Virtus Entella, il Latina rimane ultimo, sempre sempre pari punti con con il Cittadella. Allunga il Crotone invece, che si porta a +2 dai nerazzurri. Sarà una settimana di fuoco in quel di piazzale Prampolini, cosa ne sarà di mister Breda? E di questo altalenante Latina? Staremo a vedere.

Fabio Coletta


    Altre notizie di sport

    ELENCO NOTIZIE