Economia

Cgil in piazza a Latina

Protesta contro acqua, rifiuti e Tasi, tasse locali fuori controllo

26/11/2014

Federconsumatori, Cgil, Spi Cgil e Caaf Cgil si riuniranno giovedì 27 novembre 2014 con inizio alle 16 a Latina in Piazza del Popolo per una protesta contro il rincaro della tassazione locale, a seguito della cancellazione totale di alcune agevolazioni previste per anziani e fasce deboli. Per esempio la Provincia di Latina negli anni passati prevedeva contributi per le bollette dell'acqua, poi azzerati.  

"Sono passati esattamente 20 anni dall'inizio della seconda Repubblica - dicono da Via Cerveteri - con governi e rappresentanti delle istituzioni che si sono alternati alla guida del Paese e nulla è cambiato per i cittadini. Sentenze della Corte Costituzionale e Referendum che vengono continuamente affossati con decreti ministeriali che di volta in volta ribaltano ciò che legalmente e pubblicamente viene deciso".

Ad esempio è accaduto con la gestione dell'acqua, con i privati che la gestiscono continuando a realizzare profitti anche dopo l'ormai noto referendum. Ed ancora con l'Iva da pagare sulla spazzatura e con la Tasi che, dopo l'abolizione dell'Imu, ha visto l'arrivo della più cara Tasi.

"La crisi si riversa sui cittadini e in particolare grava sulle fasce deboli in modo sempre più pressante - continuano i sindacalisti -. La mancata indicizzazione delle pensioni, i continui tagli al settore pubblico lasciano il cittadino sempre più solo a fronteggiare la crisi che ci opprime".

In Piazza del Popolo saranno presenti anche alcuni sindaci della provincia di Latina che hanno aderito alla manifestazione e che insieme ai rappresentanti delle quattro sigle organizzatrici risponderanno alle domande dei cittadini che vorranno essere informati rispetto alla tassazione locale, ai suoi cambiamenti e alle possibilità di modificarla.

 

 

Redazione ParvapoliS


    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE