Sport

Vince la Top Volley Latina al tie break - VIDEO

Partita tiratissima contro città di Castello. Blengini parzialmente soddisfatto

10/11/2014

La Top Volley Latina si aggiudica la quinta giornata della Superlega contro Città di Castello Sansepolcro. Continua la striscia positiva dei pontini dopo Molfetta, mentre per l'Altotevere arriva il primo punto nella Superlega. Una gara che il Latina ha "dominato" per tre set e sofferto negli altri due.

La Top Volley parte subito con tutto l'acceleratore pigiato e si porta sul 10-3 (due ace Urnaut e Starovic), allunga con Urnaut, Starovic e Rauwerdink 18-8, Montagnani prova la carta Dolfo ma si registra solo un ace di Baroti prima della fine del set sul 25-15. Nel secondo set è l'Altotevere a infliggere il "filotto" di cinque punti sui servizi di Baroti e portarsi 1-6, poi un muro di Mazzole allunga sul 2-8, con un muro di Starovic il Latina rientra in partita 8-11 ma Randazzo al servizio (un ace) riporta il distacco sul 10-16, due muri di van de Voorde riaprono il set 17-20 ma nel finale Città di Castello mantiene il vantaggio chiudendo sul 20-25. Muro di  van de Voorde, errore Castello, muro di Starovic e ancora due di van de voorde e Latina apre il terzo parziale 6-0, l'Altotevere con due break si porta 14-10, ma ancora un "filotto" pontino sui servizi incisivi del belga per il 20-10, Starovic, una pipe di Urnaut e un ace del bosniaco allungano sul 24-11 poi ci pensa Rauwerdink a chiudere sul 25-12. Più equilibrato l'inizio del quarto set con un muro di van de Voorde Latina si porta 6-4, l'Altotevere recupera in fretta e rovescia con Della Lunga (ace e pipe) 8-9, dopo il timeout tecnico un muro di Mazzone e un ace di Randazzo per l'11-14, Starovic ricuce il gap sul 14-16, ma una palla di Urnaut viene fischiata out (asticella) dalla coppia arbitrale innervosendo la Top Volley (rosso a Urnaut nell'azione successiva) per il 15-19, il finale è tutto ospite che chiude 19-25. Quinto set: contrattacco di Starovic, muro di Rossi ed errore di Randazzo 5-2, dentro Maric, ace di Randazzo 5-4, muro di Sottile 7-4 e sull'8-5 si cambia campo. Muro di van de Voorde 10-6 e poi di Rossi 14-9 per chiudere con Starovic sul 15-10.

Prima del fischio di inizio, Latina e Città di Castello hanno esposto gli striscioni a sostegno di Ghoncheh Ghavami, la giovane britannica di origine iraniana condannata in Iran ad un anno di reclusione per aver preso parte a una protesta pacifica contro il divieto imposto alle donne di assistere ad eventi sportivi in impianti pubblici insieme a uomini, fermata mentre cercava di entrare alla partita di World League, Iran-Italia del 20 giugno scorso.

Gianlorenzo Blengini a fine gara ha dichiarato: "Facciamo fatica a giocare quando siamo punto a punto. Siamo troppo in tensione, forse per la voglia di far bene. Ci sono dei set che dominiamo come è successo anche a Molfetta. Loro sono stati bravi. Però noi dobbiamo fare meglio quando la gara è in equilibrio. Stiamo crescendo dal punto di vista tecnico".

Intervista ai nostri microfoni allo schiacciatore ricevitore sloveno Tine Urnaut.

Maurizio Bernardi


Altre notizie di sport

ELENCO NOTIZIE