Sport

Benacquista-Tortona 69-80

09/11/2014

Un uomo solo al comando, è coach Demis Cavina. Il suo Tortona ha battuto la Latina Basket per 80 a 69, in serie A2 Silver, al PalaBianchini, facendo valere la legge dell'ex. Il padre era tanto appassionato del cantante e bassista greco Demis Roussos che lo ha chiamato così, in una terra dove le passioni sono forti e la musica è nel sangue di tutti. Ci riferiamo a Demis Cavina, il coach del Derthona Basket che staserà sarà impegnato a Latina, proprio su quel parquet che lo ha visto protagonista da settembre 2002 sulla panca della Cuomo, in serie B1. Ha iniziato la carriera da allenatore presso le giovanili della squadra del suo paese natale, Castel San Pietro Terme, in provincia di Bologna, nel 1995. La sua data di nascita è 11 settembre 1974, un giorno che verrà ricordato a lungo nella storia, per via dell'attentato alle Torri Gemelle, a New York. A soli 23 anni, Cavina è stato promosso capo-allenatore della prima squadra, militante in serie B2, il più giovane in Italia nella sua categoria, un enfant prodige ammirato nel mondo della pallacanestro italiana per la sua personalità forte e vincente. L'anno successivo è stato ingaggiato dal Castelmaggiore, con la quale riesce a conquistare una doppia promozione in due anni, partendo dalla serie B2, sino alla serie A2, battendo in finale il Rieti, con i tifosi sabini ammutoliti.

Nel suo credo cestistico si è sempre distinto per tanto lavoro in palestra, forte difesa, transizione primaria, spirito di gruppo, con il pugno di ferro quando è necessario. Negli anni a seguire il leone rampante Cavina ha allenato Roseto, Latina, Imola, Fabriano e Sassari, sfiorando con quest'ultima la promozione in Serie A, perdendo alla quarta partita la finale play-off contro la Vanoli Soresina, il momento più bello ed esaltante della sua carriera. Nella stagione 2009/2010, Demis ha allenato la Snaidero Udine, portando gli arancioni fino ai quarti di finale playoff. Nel 2010-2011 ha guidato la Prima Veroli, con la quale ha vinto la Coppa di Lega, battendo in finale l'Andrea Costa Imola nella Final Four di Novara.

Alla Prima Veroli, Demis rimane anche l'anno successivo, mentre nel 2012-2013 subentra, a stagione inoltrata, alla Givova Scafati dove disputa i play off, uscendo con Pistoia. Nel 2013-2014 accetta l'offerta della Expert Napoli dalla quale viene sollevato dall'incarico dopo la prima partita del girone di ritorno. A luglio 2014 assume la posizione di head coach per il Derthona, neo promosso in A2 Silver, prendendo il posto di Antonello Arioli.

Stasera lo vedremo al PalaBianchini, saranno in tanti a salutarlo, di amici che gli vogliono bene ne conta a decine. Nel capoluogo pontino, Demis ha lasciato un buon ricordo, i fan neroazzurri lo hanno visto sfiorare i play off il primo anno di permanenza e raggiungerli il secondo, poi ha preferito tornare dalle sue parti, ad Imola.

Paolo Iannuccelli

    Tag

    Basket

    Altre notizie di sport

    ELENCO NOTIZIE