Economia

Continua l'azione di "Rinascita civile" sui temi della trasparenza e della legalità

03/11/2014

Con questo monitoraggio si è voluto verificare, in particolare, il grado di reattività dimostrato dagli enti locali verso un recupero dei ritardi riscontrati nell'attuazione delle disposizioni in materia di trasparenza nelle precedenti indagini, ove furono rilevate percentuali bassissime nella pubblicazione dei dati. Un'iniziativa, quella condotta da Rinascita Civile, non "contro" ma "per" stimolare le amministrazioni locali al rispetto delle disposizioni sulla trasparenza, per offrire maggiori opportunità di informazione ai cittadini, per sviluppare forme corrette di controllo sociale, per fornire ai Comuni informazioni di ritorno utili ad effettuare un'analisi comparativa (benchmarking), auto correggersi e eliminare forme di autoreferenzialità.

Il presente monitoraggio, che fotografa la situazione al mese di settembre, è arricchito di una serie di dati, confronti e informazioni anche sul contenuto e la qualità delle informazioni pubblicate e in particolare: i curricula e la situazione patrimoniale degli amministratori e dei segretari comunali, il personale in servizio nei singoli Comuni (numero dipendenti, età media, titolo di studio), le assenze dal servizio, i curricula e i compensi dei componenti gli organismi indipendenti di valutazione, i bilanci, i Piani triennale anticorruzione e il Programma per la trasparenza e l'integrità, un'analisi sintetica di alcun e informazioni specifiche. In termini assoluti, l'aumento maggiore nella pubblicazione delle informazioni e quindi nel grado di "reattività" rispetto alla precedente rilevazione si registra per i Comuni di Gaeta e Cisterna. Seguono i Comuni di Aprilia, Latina e Sermoneta. Complessivamente, il grado di reattività dimostrato dai Comuni nell'operazione di aggiornamento della sezione "Amministrazione trasparente" dei rispettivi siti web mostra un andamento senz'altro positivo. Ciò conferma quanto siano importanti le iniziative di "controllo sociale", quale quella che sta attuando l'associazione "Rinascita civile" Per quanto riguarda complessivamente la quantità, la completezza e l'aggiornamento delle informazioni pubblicate, tra i Comuni minori, con popolazione inferiore ai 15.000 abitanti, il miglior risultato si registra per Sermoneta, e a seguire da Pontinia, Castelforte e Roccagorga. Un livello particolarmente basso si è rilevato per i Comuni di Rocca massima, Bassiano, Campodimele, Lenola, Monte S. Biagio, Prossedi, Spigno Saturnia, Tra i Comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti, i Comuni con il miglior risultato sono quelli di Aprilia, Cisterna e Latina, seguiti dai Comuni di Sezze e Gaeta e Formia. Un livello particolarmente basso si è rilevato per i Comuni di Fondi e Minturno. In merito alla comunicazione e pubblicazione dei redditi e dei dati patrimoniali degli organi di indirizzo politico (sindaco, assessori, consiglieri) dei comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti, quattro Comuni (Cisterna, Gaeta, Latina, Terracina) presentano casi di mancata o incompleta comunicazione dei dati patrimoniali da parte degli organi di indirizzo politico e/o la mancata loro pubblicazione da parte dei dirigenti responsabili. Gli altri sei Comuni (Aprilia, Fondi, Formia, Minturno, Sabaudia e Sezze) hanno provveduto alla pubblicazione delle informazioni comunicate dal Sindaco, assessori e consiglieri comunali. Omissioni e anomalie si presentano anche nelle informazioni sui segretari comunali (responsabili della trasparenza e anticorruzione). Non risultano infatti pubblicate nella sezione "Amministrazione trasparente" le retribuzioni dei Segretari comunali di 14 Comuni: Bassiano, Campodimele, Fondi, Lenola, Norma, Priverno, Prossedi, Roccamassima, S. Felice Circeo, Sonnino, Sperlonga, Spigno Saturnia, Terracina, Ventotene. Nè risultano pubblicati i curricula di 14 Comuni: Bassiano, Fondi, Itri, Lenola, Minturno, Norma, Ponza, Priverno, Prossedi, Roccamassima, Sperlonga, Spigno Saturnia, Terracina, Ventotene. Inoltre, è emerso che nei Comuni di Aprilia, Cisterna, Cori e Monte S. Biagio, il Segretario comunale svolge anche l'incarico (incompatibile) di componente dell'Organismo indipendente di valutazione (OIV). Nel Comune di Cisterna il Segretario comunale, responsabile anti corruzione, oltre a essere presidente dell'organismo indipendente di valutazione, ha anche un incarico dirigenziale (incompatibile) quale responsabile del Servizio Risorse umane. Nel Comune di Minturno, il Segretario comunale, responsabile anti corruzione, svolge anche l'incarico di dirigente responsabile servizio segreteria organi istituzionali - affari generali - cultura - turismo - servizi sociali - pubblica istruzione - gestione risorse umane/personale. Quasi tutti i Comuni osservati mostrano una situazione di generale carenza di personale. Un fenomeno che mostra le punte più elevate per i Comuni di Aprilia, Fondi, Latina, Pontinia, Priverno e Sezze e Sermoneta. Una situazione anomala generalizzata si presenta nel rapporto tra dirigenti e personale in servizio. Nella maggior parte dei Comuni, ad eccezione d Sabaudia e Terracina, tale rapporto appare eccessivamente squilibrato, considerato che il rapporto ritenuto ottimale, secondo le indicazioni della Funzione pubblica e della stessa Unione europea, è di 1 dirigente ogni 45 dipendenti. La situazione relativa alle informazioni relative ai bilanci non appare ottimale, sia per la mancata pubblicazione nella sezione "Amministrazione trasparente", in molti casi, dei relativi documenti, sia, in alcuni Comuni, per la loro incompletezza, sia per la difficoltà a reperire i provvedimenti relativi alle delibere di approvazione. Per 9 Comuni non risulta pubblicato nell'apposita sezione "Amministrazione trasparente" il documento relativo al Consuntivo (Campodimele, Maenza, Prossedi, Roccamassima, Sezze, Sonnino, Sperlonga, Spigno Saturnia, Terracina). Per 9 Comuni il Consuntivo pubblicato si riferisce ad anni precedenti il 2013 (Aprilia, Cisterna, Formia, Latina, Lenola, Monte S. Biagio, Pontinia, Sabaudia, S. Felice Circeo). Per 6 Comuni non risulta pubblicato il bilancio nell'apposita sezione "Amministrazione trasparente" il bilancio preventivo 2014 (Aprilia, Castelforte, Cori, Lenola, Spigno Saturnia, Terracina). Solo 5 Comuni (Bassiano, Gaeta, Formia, Roccagorga, SS: Cosma e Damiano) hanno approvato e pubblicato il bilancio preventivo relativo al 2014. Per 6 Comuni (Aprilia, Norma, Priverno, Prossedi, Sezze, SS: Cosma e Damiano) risultano approvati solo "Schemi di bilancio" da parte delle Giunta. Solo il Comune di Castelforte ha prodotto e pubblicato il "bilancio sociale" sulla sezione del sito "Amministrazione trasparente". Situazione ancora da migliorare appare quella dei "Piani triennali anticorruzione", che rappresentano la prima attuazione dell'anticorruzione e vengono proposti annualmente all'approvazione della Giunta dal Responsabile della prevenzione della corruzione, nella persona del Segretario Generale. Attraverso il Piano triennale vengono individuati i settori dell'attività istituzionale più esposti a rischio-corruzione e sono individuate le conseguenti contromisure anche sul piano organizzativo con i seguenti obiettivi: ridurre le opportunità che si manifestino casi di corruzione, aumentare la capacità di scoprire casi di corruzione, creare un contesto sfavorevole alla corruzione. Oltre al Piano triennale anticorruzione del Comune di Latina, che ha la migliore valutazione, solo altri 5 documenti (valutazione da 5 a 6) sono sufficientemente articolati e contengono la quasi totalità delle specifiche di Piano (tabella con la valutazione, per le singole voci individuate, del livello di rischio da monitorare, Piano di formazione a calendario, ecc.). Per 8 Comuni (valutazione 2) il Piano risulta di basso livello. Il Piano triennale anticorruzione non risulta pubblicato nella sezione "Amministrazione trasparente" dei siti web dei Comuni di Itri, Lenola, Roccamassima, Spigno Saturnia, Ventotene. • Tra le altre situazioni rilevate si segnalano le seguenti. Nessun ente locale della provincia ha pubblicato i dati relativi al monitoraggio sui tempi procedimentali e, probabilmente, non ha ancora effettuato la relativa indagine.. La Relazione della performance, comprendente il "bilancio di genere risulta pubblicata solo da 4 Comuni (Cisterna, Formia, Monte S. Biagio, Pontinia). La Relazione del responsabile per la prevenzione della corruzione (che di norma è il Segretario generale) sui risultati dell'attività svolta risulta pubblicata solo da 2 Comuni (Aprilia e Cisterna). Come annotazione conclusiva di carattere generale va detto che oltre al servizio sociale che sta svolgendo "Rinascita civile" con le proprie indagini sul rispetto delle norme della trasparenza da parte dei Comuni della provincia, un ruolo importante possono e devono svolgere i singoli cittadini attraverso la sistematica consultazione della sezione "Amministrazione trasparente" dei siti web dei Comuni, sia per l'acquisizione di informazioni ritenute utili (anche ai fini di un giudizio sull'operato degli amministratori), sia per segnalare carenza ed omissioni che si dovessero rilevare nella pubblicazione delle informazioni e la verifica tra Piani e gli impegni previsti rispetto a quanto effettivamente realizzato. Un'occasione, in tale direzione, è offerta dalla verifica dei reali andamenti dei Piani triennali anticorruzione. A tal fine, l'istituto dell'accesso civico offre una grande opportunità, prevedendo il diritto di chiunque di richiedere senza motivazione, nei casi in cui sia stata omessa, la pubblicazione di documenti, informazioni o dati per i quali sussistono specifici obblighi di trasparenza. La documentazione completa sul monitoraggio effettuato, con l'indicazione delle singole voci rilevate nei siti web degli enti locali esaminati, sarà consultabile sul sito www.rinascitacivile.it

Redazione ParvapoliS


    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE