Sport

La Benacquista affronta il Treviso al PalaVerde

Latina sfida la capolista imbattuta al PalaVerde di Treviso. Di Manno: «Vincere impresa proibitiva ma non impossibile»

01/11/2014

Domani alle 18 la Benacquista Assicurazioni Latina Basket affronterà l'imbattuta De' Longhi sul parquet del PalaVerde di Treviso di fronte a 4000 spettatori. L'Assistant Coach Giuseppe Di Manno: «Vincere appare un'impresa proibitiva, ma non impossibile».

La Benacquista Assicurazioni Latina Basket domani è pronta per la De' Longhi Treviso, capolista imbattuta del campionato di A2Silver che vanta al suo attivo il bottino pieno di 10 punti. Treviso è una squadra completa, costituita da giocatori di altissimo livello, sia stranieri che italiani, e che può contare su una presenza costante di 4000 spettatori sulle tribune del PalaVerde. I nerazzurri si trovano, quindi, di fronte a una gara di enorme difficoltà alla quale dovranno avere un approccio assolutamente concentrato e determinato. Sarà fondamentale difendere bene e non permettere agli avversari di giocare in scioltezza ma piuttosto combattere su ogni singolo pallone mettendo in campo grande intensità ed energia.

Treviso è ancora imbattuta in campionato, ha vinto su campi difficili come quello di Legnano e di Chieti e in casa è trascinata dagli oltre 4.000 tifosi che riempiono il PalaVerde, il vice allenatore Di Manno: «I due americani sono i veri esponenti di punta della squadra: Coron Williams, guardia di 25 anni che proviene dal prestigioso college di Wake Forrest e Marshawn Powell, ala forte di 201cm, sono loro i leader offensivi, rispettivamente con 11 e 16 punti di media a partita. Nel ruolo di playmaker coach Pillastrini ha scelto Mauro Pinton e Matteo Fantinelli, due giocatori molto concreti ed efficaci. Fantinelli non ha ancora giocato a causa di un infortunio nel precampionato, ma è stato egregiamente sostituito da Paolo Busetto. Nel ruolo di ala piccola troviamo due ragazzi nati nel 1991 l'ala argentina, ma con passaporto italiano, Agustin Fabi, tornato a Treviso dopo gli anni delle giovanili, e Matteo Negri, entrambi hanno fatto benissimo nelle prime 5 partite, mostrando maturità e coscienza nei propri mezzi. In area c'è la sicurezza di Tommaso Rinaldi, centro di 204 cm, che vanta 8 presenze in nazionale A e 10 anni trascorsi tra serie A e A2 e garantisce punti e rimbalzi di qualità; Jacopo Vedovato, nonostante la giovane età (1995) è stabilmente utilizzato nelle rotazioni, così come Dario Cefarelli, prodotto delle giovanili della Juve Caserta. L'imbattibilità nelle prime 5 giornate è la dimostrazione di tutto il valore di una squadra completa che ruota 10 giocatori, costruita per vincere da un esperto coach come Pillastrini - prosegue il vice allenatore nerazzurro Di Manno - Andiamo a Treviso per riscattare la brutta prova casalinga contro Legnano, vincere appare un'impresa proibitiva, ma non impossibile, sarà importante mettere in campo tanta intensità ed essere lucidi nei momenti in cui loro riusciranno a giocare la loro pallacanestro e si accenderanno sospinti dal loro pubblico».

 

Redazione ParvapoliS

    Tag

    Basket

    Altre notizie di sport

    ELENCO NOTIZIE