Economia

Securitas Latina, proclamato stato d'agitazione

Chiesta la procedura di mobilità per 45 dipendenti

10/09/2014


"Abbiamo proclamato lo stato di agitazione di tutti i dipendenti Securitas Metronotte di Latina e chiesto al prefetto un intervento urgente per ristabilire corrette relazioni sindacali nell'istituto di vigilanza".
Lo rende noto il segretario provinciale dell'Ugl Sicurezza Civile di Latina, Giampiero Catone, spiegando che "l'azienda ha aperto una procedura di mobilità per 45 dipendenti, per cui la fase di trattativa sindacale presso la Regione Lazio si è chiusa con un mancato accordo, motivandola con la situazione di crisi, ma continua a chiedere sistematicamente ai dipendenti in servizio di effettuare straordinari, mettendoli in condizioni di rischio a causa della riduzione di personale e della scarsa manutenzione dei mezzi".
"La goccia che ha fatto traboccare il vaso - continua il sindacalista - è stato il recente licenziamento di due colleghi, rei secondo la società di non aver rispettato le procedure relative al servizio di scorta valori causando il furto di un plico. Ma - evidenzia Catone - i vertici dell'istituto hanno ‘tralasciato' di considerare che i lavoratori operavano senza strumenti adeguati e in numero inferiore a quanto previsto dalle norme vigenti in materia".
"Chiediamo dunque di essere convocati il prima possibile - conclude il sindacalista - per fare chiarezza ed evitare che i costi del comportamento irresponsabile dell'azienda siano scaricati su dipendenti che, nonostante le difficoltà, hanno sempre svolto con coscienza le proprie mansioni".

 

 

Redazione ParvapoliS


    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE