Sport

Presentata la Virtus Fondi di Pino Romano

Festeggiati i 20 anni dalla fondazione

07/09/2014

Presentazione ufficiale della Virtus Basket Fondi proprio in casa dello sponsor, l'hotel Oasi di Kufra di Sabaudia, ormai un affezionato amico della pallacanestro. A fare gli onori di casa - come sempre - il presidente Pino Romano, la vice Francesca Micci, il general manager Giovanni Fazzone, l'addetto stampa Luca Mascarin. L'esordio dei fondani, in serie B, avverrà sul campo amico con la Luiss Roma il 4 ottobre. Molto attesi i due nuovi arrivati in casa rossoblù: Lorenzo Petrosino, canturino, 22 anni, ala forte e Stefano Mialich, 19 anni, veneziano, play. Confermati Lilliu, Pietrosanto, Di Marzo, Cappiello, Romano, Refini, Mattei, Testa, Ruggieri. Presente tutto lo staff tecnico, con alla testa il coach albanese Lali Kalaja, il vice Luciano Borelli, il preparatore atletico Giuseppe Sciuto in un'atmosfera tranquilla e rilassata, con tanta voglia di far bene in un campionato molto duro e selettivo. Un Kalaja in ottima forma sa di dover affrontare una stagione impegnativa: . Data di nascita, 2 settembre 1994, idee ed obbiettivi ben precisi portano alla nascita della Virtus Basket Fondi. Venti lunghi anni in cui si è partiti dal basso e gradino dopo gradino, ostacolo dopo ostacolo, si è scalato il basket italiano fino ad arrivare in una serie nazionale e prestigiosa come la serie B. Il tempo scorre inesorabilmente, molte cose son cambiate, non ci si allena più alla palestra Don Milani, all'istituto tecnico, al palazzetto dello sport, ora esiste una casa ad hoc come il Palavirtus, i ragazzi l'estate sono passati da un luogo di culto come il campetto della scuola Alfredo Aspri al playground nei pressi della Don Milani che ne sta pian piano prendendo il posto. Le trasferte della Virtus Fondi non son più quelle della serie D dove per trovare i campi romani si partiva molto prima per evitare ritardi e di conseguenza giocare senza poter fare riscaldamento, adesso si gira un pò tutta l'Italia il che è davvero una gran cosa. Alcune cose non sono cambiate e mai cambieranno, la passione e l'amore verso questo sport, una passione che lascia un segno indelebile nelle vite di tutti, di chi ha intrapreso altre strade, di chi ne ha fatto un lavoro e di chi ancora ne fa un sogno da poter raggiungere. Una passione che anno dopo anno viene trasmessa alle nuove generazioni di cestisti fondani e non c'è cosa più divina che entrare in palestra e vedere una mandria di bambini palleggiare una palla a spicchi, oppure far due chiacchiere con gli amici delle giovanili, sorridere portando in superficie vecchi ricordi. Questo è stato uno dei traguardi più belli raggiunti da questa società: un punto di arrivo, bensì di partenza. Un augurio speciale va al papà della Virtus Fondi Luca Romano, attualmente primo tifoso residente in terra scandinava, con il cuore sempre in via Liguria. Tanti i meriti di Pino Romano, presidente e vera anima del movimento cestistico fondano che anni fa decise di prendere per mano la Virtus, caricarsela sulle spalle (rifiutando proposte da varie squadre di interesse nazionale rimanendo a Fondi per poter giocare i playoff di promozione) e portarla ad altezze che sembravano irraggiungibili.

Paolo Iannuccelli

    Tag

    Basket

    Altre notizie di sport

    ELENCO NOTIZIE