Economia

Meeting della Confartigianato a Rimini

Il saluto di Mons. Lambiasi

25/08/2014

"Cristo prende un ciottolo e lo pone lì, dove gli serve. Ciò che importa è trovarsi nelle Sue mani ed essere disponibili ad essere collocati nel posto che Lui ha preparato per ciscuno. Così diventiamo pietre vive......" sono le parole di Mons. Francesco Lambiasi, Vescovo di Rimini che apre il meeting 2014 con la celebrazione eucaristica. Chi si ricorda di Don Francesco quando era a Latina, lo guarda oggi, dall'immensa folla del meeting con tanto affetto. Un uomo di fede sempre attento alla realtà del quotidiano ! Riecheggia il saluto di Papa Francesco che invita ad una "Chiesa in uscita" verso quelle "periferie del mondo" che sovente sono nella porta accanto e , per noi che operiamo nel mondo delle aziende, nel collega dell'impresa vicino alla nostra....Un invito, quello di Papa Francesco, a non perdere mai il contatto con la realtà anzi, ad essere amanti della realtà...."in presenza di una cultura dominante che mette al primo posto l'apparenza, ciò che è superficiale e provvisorio, la sfida è scegliere e amare la realtà..." come dice Don Giussani: " vivere sempre intensamente il reale.."

Un meeting fatto di tanti volti: giovani universitari, famiglie, professionisti attempati e imprenditori rampanti...un popolo in cammino con un denominatore comune: incontrarsi, essere presenza e tanta voglia di stare insieme per guardare all'oggi con un sano realismo.
I giovani volontari del pre-meeting (studenti e professionisti) che si pagano da soli questa esperienza, hanno sistemato tutti gli stand e la fiera. Singolare la testimonianza di una giovanissima volontaria di Palermo che è stata spinta dalla consapevolezza che dinanzi " a quello che devo fare posso avere solamente due posizioni: o ciò che faccio è un passatempo durante il mio stare al mondo, oppure l'altra possibilità è avere davanti una cattedrale da costruire, e la seconda è molto più soddisfacente ..." Questo è lo spirito che aleggia tra gli stand di quella che molti, erroneamente classificano come fiera mentre è un grande incontro umano di esperienze.
Tra gli stand compaiono volontari che si affannano, operatori economici, manager delle numerevoli aziende presenti (spiccano gli uomini di Federlegno tutti dinamici, camicia bianchissima, tutti microfonati e super indaffarati...), famiglie che ti assalgono allo stand e con tanta voglia di parlare.
Una ragazza, ieri pomeriggio, con il padre, si avvicina al nostro stand di Confartigianato (che vede la partecipazione anche della Camera di Commercio di Latina) e ci chiede come poter fare una nuova impresa, ci chiede dei finanziamenti e del rapporto con le banche, dove e come iniziare. Si avvicinano artigiani di altre Confartigianato del nord Italia. Cominciano i primi contatti con gli altri stand d'impresa. Gli incontri di Start Up Italia e di Fotonica, si comincia a dialogare con il mondo della cooperazione sociale...tutto con una domanda: "cosa possiamo fare insieme ?" E si comincia un confronto. Quest'anno molto spazio è dato all'impresa sociale e l'attenzione alla "persona" è uno dei leit-motiv del meeting.

 

Redazione ParvapoliS


    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE