Sport

Hydra Latina, doppio colpo grosso con Saglimbene e Bigarelli

La squadra del presidente Carabot non scherza neanche in B1

14/08/2014

Eros Saglimbene targato Ristorante l'Arco

Accontentarsi di 5 promozioni consecutive oppure vivere di rendita?. Quest'ultimo termine,evidentemente, non esiste nell'Hydra Vollev del presidente Emilio Carobot. Dopo gli acquisto boom di Francesco Biribanti e "Scott" Fortunato, la società pontina ha piazzato altri due colpi di mercato con gli arrivi di Eros Saglimbene e Alberto Bigarelli, entrambi posto 4. Per il primo, classe 1987 ed alto 194 cm, si tratta di un ritorno a Latina dove era già stato nelle giovanili dell'Icom Latina squadra targata L'Arco Ristorante con Cortina, Saitta, Rossini, De Luca, Renzetti , Bolognesi e Spampinato (che squadra! e chiedo scusa se ho dimenticato qualcuno)) allenato da un altro catanese come lui, Cortina e Saitta, Giovanni Bonaccorso. Dopo Macerata, Sant'Antioco, entrambe in B1, Isernia in A2 e poi a Messina ed Asti, sempre in B1, il fortissimo ricevitore siciliano, dotato anche di un ottimo servizio, ritorna a Latina a dare il suo contributo alle fortune dell'Hydra. Alberto Bigarelli, invece, ha 24enne ed è cresciuto anche vollesticamente a Modena, dove ha avuto modo di giocare con Francesco Biribanti, per poi andare a giocare a Reggio Emilia in A2, a Crema in B1 e tornare a Reggio Emilia in B2 lo scorso anno. Alto 192 cm, è stato Campione d'Italia Under 16 con le giovanili del Volley Modena, inoltre anche Campione d'Italia di beach volley Under 21 nel 2009, e proprio in questa specialità che ha partecipato nello stesso anno agli Europei di Kos e ai Mondiali di Blackpool in Inghilterra e che lo vede impegnato in questi giorni nelle finali del campionato italiano. "Sono felicissimo di arrivare - ha dichiarato Bagarelli - in questa squadra e soprattutto il fatto che loro mi abbiano chiamato mi riempie di orgoglio e di gioia. Ho avuto diversi contatti con altre squadre in questi giorni, ma non appena l' Hydra mi ha contattato non ci ho pensato un attimo a dire di si. Conosco già alcuni compagni di squadra, soprattutto Biri, ai tempi del Modena, l'ho sentito al telefono e mi ha usato parole bellissime e giudizi molto positivi sulla società pontina, il che non hanno fatto altro che aumentare il mio entusiasmo per la nuova avventura. Andare a giocare con gente come Biri appunto, Fortunato e Baldasseroni è qualcosa di meraviglioso, da loro devi solo stare zitto, lavorare e prenderli come punto di riferimento. Non sto nella pelle e non vedo l'ora di poter iniziare questa nuova avventura in questa società, tutti nel mondo della pallavolo oramai ne parlano, d'altronde se hanno vinto 5 campionati di seguito sul campo, credo che hanno stoffa da vendere e io sono strafelice di farne parte quest'anno."

Gabriele Viscomi

    Tag

    Pallavolo

    Altre notizie di sport

    ELENCO NOTIZIE