Cronaca

Il "Grotta di Tiberio" rimane sotto sequestro

La decisione del Tribunale del Riesame

26/06/2014

Il 9 giugno scorso erano stati posti i sigilli dagli uomini del Nipaf del Corpo Forestale dello Stato su richiesta del sostituto procuratore Giuseppe Miliano accolta dal gip Laura Matilde Campoli, per il reato di lottizzazione abusiva. Oggi il Tribunale del Riesame ha confermato il sequestro dell''hotel "Grotta di Tiberio" di Sperlonga di proprietà dell'ex presidente della Provincia di Latina Armando Cusani e del suocero Erasmo Chinappi respingendo il ricorso degli avvocati Pierluigi Avallone e Luigi Antonio Panella. L'inizio di tutto risale al 2005 quando l'ex presidente della Provincia era sindaco di Sperlonga ed aveva proceduto all'ampliamente dell'albergo. Le indagini avevano portato nel procedimento di primo grado del 2013 ad una condanna di Cusani per due anni per abusivismo edilizio, Con la stessa motivazione aveva subito anche due anni di reclusione il suocero Erasmo Chinappi ed un anno il tecnico comunale Antonio Faiola. In base a quella sentenza il prefetto di Latina D'Acunto, utilizzando la Legge Severino, aveva sospeso sospeso l'allora presidente della Provincia dalla carica.

 

 

Gabriele Viscomi

    Tag

    Sperlonga

    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE