Sport

Antares Latina, vincono le under 15

A secco invece under 19 ed under 15 maschile

30/05/2014

Elisa Rea


Facile vittoria per le ragazze della Under 15 femminile dell'Antares Nuoto Latina che si sono imposte largamente con il netto punteggio di 33 a 6 sulla seconda squadra, la cosiddetta formazione B, della Sis Roma. Onore e merito alla società del Presidente Flavio Giustolisi per la scelta coraggiosa e sicuramente di grande prospettiva futura di aver iscritto una formazione giovanissima, praticamente una Under 13 di debuttanti assolute, ad una categoria superiore quale quella del campionato femminile "Ragazze". L'Antares dal canto suo conclude il proprio Campionato con l'ennesima vittoria e con la qualificazione già in tasca per le Semifinali Nazionali di Catania. Dopo la già larghissima vittoria, 38 a 2, dell'andata e per il giusto Far Play che l'occasione imponeva il tecnico pontino Danilo di Zazzo fin dalle prime battute di gara ha iniziato a far ruotare le atlete più esperte con tutte le giocatrici della rosa presenti in squadra e in particolare ha dato ampissimo minutaggio alle piccolissime della panchina.
Così accanto a Giorgia De Marchis, Francesca Antonnicola, Irene Magno, a segno con una doppietta, Camilla Cioeta e Giorgia Simi, triplette per entrambe, hanno avuto modo di confrontarsi con delle pari età anch'esse del 2000, ma soprattutto del 2002, 2003 e 2004, le piccolissime Giuliano Sara, Giovanna Cappelluti, anche lei a segno con una doppietta, ed Elena Catarinelli. Quest'ultima nel quarto tempo, dopo aver giostrato "in mezzo" ha ben sostituito in porta la titolare Sara Senatore che a sua volta si è tolta la soddisfazione di realizzare un gol. Le altre marcature dell'Antares sono state di Beatrice Clementi e Alessia Tomassini con sei reti a testa, Giulia Marinucci e Silvia D'Annibale ambedue con 4 gol e infine Michela Bagaglini con una doppietta.
"Peccato per l'indisponibilità di altre due giovani atlete del vivaio come Camilla Manzo, Di Veronica Angelica e Luna Rondoni che non sono potute scendere in acqua, dichiara il Presidente dell'Antares Bruno Davoli, ma la cosa che più conta al di là della partita di oggi e della qualificazione già ottenuta alle fasi finali è che queste atlete, parimenti alle loro coetanee, saranno sicuramente presenti e disponibili ai prossimi allenamenti per continuare la preparazione e giocarsi le loro chance al fine di meritare la convocazione in vista delle Semifinali Nazionali di Giugno in Sicilia".
Battuta d'arresto, invece, per le under 19 che sono state superate 13 a 8 dalla capolista Sis Roma. Risultato sulla carta prevedibile, considerata la forza d'urto della squadra capitolina di Paolo Ragosa, ma che per quanto visto in acqua non si sarebbe dato per scontato almeno fino alla fine del terzo tempo. Le latinensi del coach Danilo Di Zazzo hanno dato vita ad un incontro gagliardo rendendosi protagoniste di una bella prestazione all'altezza delle prime della classe nella quale hanno tenuto in bilico il risultato fino ad un minuto e 30 secondi dal termine della terza frazione. A quel punto la squadra di casa ha piazzato l'uno due micidiale che ha portato le due compagini dal punteggio, fino a quel momento in equilibrio, di 8 a 7 al 10 a 7 per la Sis. All'inizio dell'ultimo quarto poi le romane hanno ulteriormente allungato, mentre le pontine non sono riuscite a rientrare in partita riducendo solo nel finale le distanze dalle locali con la rete dell' 8 a 13.
Nell'Antares in evidenza il Capitano Elisa Rea e Michela Bagaglini con una tripletta a testa, Beatrice Clementi e Roberta Zenobi sono andate invece entrambe a segno con un gol. "Buona nel complesso la prova delle mie atlete che hanno fronteggiato per tre quarti di match una delle squadre Under 19 a mio avviso tra le più competitive in Italia, commenta il tecnico del'Antares Danilo Di Zazzo, ritengo più veritiero questo risultato con un gap di 4, 5 reti tra le nostre due squadre piuttosto che le dieci dell'andata. Questo oltre che alla bella prestazione delle nostre giocatrici è da attribuire anche alla equa e perfetta direzione di gara dell'arbitro Ricciotti a cui, in una partita di vertice e in un impianto in cui da un lato si tocca, non è sfuggito nulla, ha saputo mediare, e al tempo stesso far giocare".

Adesso il destino dell'Antares cosi come quello della Coser per la definizione della terza e quarta posizione in classifica è rimandato proprio all'ultima gara del campionato e allo scontro diretto che vedrà le due squadre fronteggiarsi per assegnare le ultime due posizioni del Lazio che assegnano la qualificazione alle semifinali Nazionali e soprattutto definiranno le location, Padova o Rapallo nella quale andranno a giocare le due formazioni tirreniche.
Nella terzultima giornata del campionato under 15 maschile l'Antares, nell'impianto coperto di Via dei Mille a Latina, è stato sconfitto dalle Molette per 8-5. I pontini, come sempre in formazione rimaneggiata, hanno fatto il possibile per ribattere colpo su colpo gli attacchi degli ospiti e primo parziali a parte, ci sono riusciti. Sono quei 3 gol di distacco con cui si è chiuso il primo tempo che hanno pesato davvero sul risultato finale. Ma un paio di rigori nel momento topico del match hanno portato gli ospiti sul +2 prima e sul definitivo +3 dopo. Ma come sempre non si vince e non si perde per colpa dell'arbitro e delle sue decisioni più o meno dubbie. I ragazzi di Mister Apicella hanno avuto più di qualche occasione per agguantare il pareggio, ma per imprecisioni sotto porta, sia nelle conclusioni che in passaggi determinanti, non sono riusciti a rimettere in equilibrio una gara alla loro portata.
A fine match, il pensiero del tecnico: " Appena terminata la gara per 3 secondi ho fatto i complimenti ai ragazzi perché hanno dato il massimo in una situazione d'emergenza. Ma subito dopo ho fatto notare i loro errori, perché se si vuole crescere, bisogna farne tesoro e far si che ci servano da lezione per migliorare. Adesso posso dirlo tranquillamente, sono fiero di loro perché con un solo cambio hanno lottato dall'inizio alla fine contro un gioco pressoché rinunciatario dei nostri avversari che di fatto superavano la nostra metà campo con soli 2 o 3 giocatori. I nostri errori sono stati causati spesso e volentieri dalla stanchezza, poiché senza poter riposare nemmeno 10 secondi, nei momenti cruciali la brillantezza e la calma venivano meno e la fatica prendeva il sopravvento portando a compiere la scelta errata. Domani ci attende un altro impegno ostico in casa, presso la piscina Open alle ore 16, contro gli Atleti per caso di Lariano, per poi concludere giovedì 5 giugno a Spigno Saturnia contro lo Splash, il nostro campionato. Spero in un pubblico numeroso come questa sera dove i ragazzi dell'Under 17 ed i genitori, non hanno mai fatto mancare, come sempre del resto, il loro fantastico sostegno." Nell'Antares da segnalare la bella prova di Alessandro Maghella da sole 2 settimane divenuto portiere, a causa dell'assenza del n° 1 titolare d'inizio stagione, e che è stato sicuramente il migliore in acqua per i suoi.

 

Redazione ParvapoliS

    Tag

    Latina, Pallanuoto

    Altre notizie di sport

    ELENCO NOTIZIE