Economia

Odcec, nuovo corso di Diritto della Crisi di Impresa

"Gli effetti del fallimento, gli atti pregiudizievoli per i creditori", domani alla Facoltà di Economia

16/04/2014

Dopo il successo della prima giornata del corso gratuito di "Diritto della crisi d'impresa" è tutto pronto per dare il via al secondo incontro di domani presso la sala conferenze della Facoltà di Economia, in viale XXIV Maggio dal titolo: Gli effetti del fallimento, gli atti pregiudizievoli per i creditori.

È iniziato a Latina, presso l'Università La Sapienza, lo scorso 8 aprile il corso di specializzazione sul "Diritto della Crisi d'Impresa". La partecipazione al corso, articolato su 8 giornate, è gratuita come tutti gli eventi che organizza l'Odcec e ha validità per la formazione obbligatoria continua.

La prima giornata ha avuto un ottimo successo grazie all'assoluta autorevolezza dei relatori tra cui magistrati del Tribunale di Latina che quotidianamente operano e concorrono alla determinazione delle prassi giudiziali e grazie alla grande partecipazione degli iscritti all'Ordine interessati a una materia molto attuale, data la perdurante crisi economica.
È la prima volta che un corso di fallimentare così articolato esamina, studia e approfondisce, compresa la prassi, tutti gli aspetti delle procedure sia dal punto di vista civilistico che penale. Consente così ai partecipanti di approfondire tutte le angolazioni professionali che li potranno interessare nell'attività di organi delle procedure concorsuali e consulenti del giudice.
Presente anche il prof. Daniele Umberto Santosuosso.

«La partecipazione al corso -ha spiegato il Presidente dell'Ordine, Efrem Romagnoli- rappresenta una preziosa opportunità per gli iscritti di acquisire formazione e competenze professionali indispensabili in una logica di specializzazione per essere pronti allo svolgimento dell'incarico».

La presenza ad almeno sei delle otto giornate previste dal corso consente di essere inseriti in un elenco di Commercialisti che l'Ordine metterà a disposizione dei relatori e dei magistrati per l'eventuale scelta di nuovi incaricati, come confermato dal Presidente del Tribunale.

All'apertura dei lavori del Presidente Romagnoli hanno fatto seguito gli interventi del Presidente del Tribunale D'Auria sui presupposti del fallimento; del Presidente della Sezione Penale De Angelis e del Procuratore Aggiunto D'Elia circa l'approfondimento dei risvolti penali evidenziati nella relazione del Curatore (che verranno trattati il 22/05). Quindi si sono succedute le brillanti ed esaustive relazioni del Giudice Delegato della Sezione Fallimentare Amatore, incentrata sull'istruttoria pre-fallimentare e del Prof. Santosuosso riguardante gli organi della procedura.
Relatori nelle future sessioni di lavoro saranno anche magistrati di altri Tribunali, professori universitari nonché avvocati e dottori commercialisti anche di Latina.

La seconda giornata su "Gli effetti del fallimento - Gli atti pregiudizievoli per i creditori" si terrà domani dalle 15 alle 18.30 presso l'aula conferenze della facoltà di Economia dell'Università di Latina, dove si terrà pure la terza giornata "Gli effetti del fallimento sui rapporti pendenti", in data 8 maggio, sempre presso la Facoltà di Economia, viale XXIV Maggio, dalle 15 alle 18.30.

Tutte le informazioni sulle giornate del corso sono disponibili sul sito dell'Ordine www.odceclatina.it

Redazione ParvapoliS


    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE