Sport

Il Latina con il Cittadella rivuole il successo (Videointervista con Marcello Cottafava)

Out Laribi e Jefferson, convocati Viviani e Chiricò

14/02/2014

Dopo i due pareggi esterni di Avellino e Varese, il Latina domani alle 15 torna a giocare davanti al pubblico amico affrontando il Cittadella nella 25esima giornata di campionato, quarta del girone di ritorno e fu proprio nella gara d'andata che vi fu l'esordio di Roberto Breda sulla panchina pontina. Sarà una partita difficilissima perché i veneti devono assolutamente fare punti per lasciare la quart'ultima posizione in classifica e sono reduci da una brutta sconfitta casalinga a pochissimi secondi dalla fine ma anche il Latina vuole tornare al successo per sperare nell'accesso mai play off per la serie A anche se il campionato è ancora molto lungo.
Si sperava in un recupero di Jefferson ma mister Breda ha preferito non affrettare i tempi del recupero ma rimane fuori per infortunio dell'ultimo momento Laribi mentre è abile ed arruolato il centrocampista Viviani che potrebbe anche esordire in maglia neroazzura. Ma mentre a centrocampo ed anche in attacco il Latina ha parecchie soluzione difficoltà vi è in difesa. Fermi, ma sulla via del recupero, Figliomeni soprattutto, e Baldan, squalificato Brosco domani il Latina potrà disporre di solo 3 difensori: Cottafava, Esposito e Bruscagin, anche se Milani all'occorrenza potrà giocare nella difesa a tre. Un bel rompicapo!. Al termine dell'allenamento ha parlato, come di consuetudine, il tecnico Roberto Breda: "Ci aspetta una gara ostica da giocare con grande pazienza. Il Cittadella viene da quattro sconfitte consecutive, ma l'ultima volta ha vinto in casa dell'Empoli, non contro un avversario qualsiasi. La classifica attuale dei veneti non rispecchia il valore della squadra, formata da giovani molto interessanti e guidata da un tecnico preparato ed esperto. Servirà, oltre alla pazienza, anche la tranquillità: dovremo affrontare la gara con l'atteggiamento giusto. Il Cittadella non ci regalerà nulla e verrà a Latina per giocarsi la sua partita. Siamo in una fase della stagione particolare, i risultati che abbiano ottenuto ci hanno dato maggiore forza, oltre alla giusta convinzione, ampliando i nostri obiettivi. La parola playoff, a settembre, nessuno aveva neanche pensato di pronunciarla. Il merito di questo cambio di orizzonte è dei ragazzi. Con prestazioni e risultati abbiano fatto appassionare la gente, dal canto nostro siamo consapevoli di poter centrare obiettivi superiori alla salvezza. Questo, però, non dovrà mai cambiare il nostro modo di scendere in campo e, soprattutto, l'atteggiamento che abbiamo sempre avuto finora".

I CONVOCATI - Iacobucci, Tozzo, Forzati, Cottafava, Bruscagin, Esposito, Nunes, Bruno, Crimi, Gerbo, Ristovski, Viviani, Milani, Morrone, Alhassan, Ricciardi, Cisotti, Paolucci, Ghezzal, Jonathas, Chiricò

 

Gabriele Viscomi

Tag

Calcio, Latina

Altre notizie di sport

ELENCO NOTIZIE