Economia

Cisterna. Contributi alle imprese nel settore manifatturiero, estrattivo, elettrico per ampliamento, ristrutturazione e riconversione

05/09/2001

All’Ufficio C.I.L.O. di Cisterna di Latina è consultabile il decreto del 30 maggio 2001 del Ministero dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato con cui vengono riaperti i termini per la presentazione delle domande relative ai contributi delle leggi 341/95 e 266/97.

L’area di applicazione della legge 341/95 è quella dell’obiettivo 1, obiettivo 2, zone in deroga e phasing out, mentre la 266/97 può essere utilizzata sull’intero territorio nazionale.

Possono fare domanda le imprese operanti nel settore estrattivo, manifatturiero, della produzione e distribuzione di energia elettrica, vapore ed acqua calda, delle costruzioni ed in qualche ramo del settore dei servizi. In pratica, si tratta di tutte le imprese che possono fare domanda secondo la legge 488.

I progetti da presentare devono riguardare la creazione di un nuovo impianto, l’ampliamento, la ristrutturazione, la riconversione e la delocalizzazione di uno esistente, oppure la riattivazione di un impianto non più operante.

Le spese ammissibili riguardano i macchinari ed impianti, le attrezzature di controllo della produzione, unità e sistemi elettronici per l’elaborazione dei dati, i programmi per elaboratore e servizi di consulenza per l’informatica e le telecomunicazioni, i servizi finalizzati all’acquisizione di un sistema di gestione ambientale normato (EMAS, ISO 14001), all’acquisizione del marchio di qualità ecologica del prodotto (ECOLABEL, MARCHIO NAZIONALE), i servizi finalizzati all’acquisizione del sistema di qualificazione del processo produttivo dell’impresa, secondo le normative UNI EN ISO 9000, le opere murarie di installazione dei macchinari e degli impianti, oneri per l’imballaggio, montaggio e collaudo, oneri doganali, materiale di consumo e gli accessori di prima dotazione.

La misura dell’agevolazione è calcolata in relazione al costo agevolabile dei beni, in funzione delle dimensioni dell’impresa richiedente nonché dell’ubicazione dell’unità locale in cui è effettuata l’installazione e l’utilizzazione dei beni oggetto dell’agevolazione.

Le normative prevedono agevolazioni ottenibili in modo "automatico". In altre parole si tratta di un beneficio di tipo fiscale che può essere richiesto, nell’arco di cinque anni, all’atto del pagamento delle imposte, da parte dell’impresa richiedente, tramite il modello F24.

Il testo integrale del decreto è stato pubblicato sul supplemento ordinario n.219 alla G.U. del 25/08/2001 ed è consultabile presso l’Ufficio C.I.L.O. del Comune di Cisterna di Latina – Palazzo dei Servizi – Piazza 19 Marzo – tel. 06.96834221 - 2



Mauro Cascio

    Tag

    Cisterna

    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE