Sport

Latina, difficilissimo impegno casalingo (Videointervista con Alessandro Bruno)

Domani alle 15 riprende la serie B con tanti cambiamenti nell'organico pontino

24/01/2014

Dopo un mese di sosta, riprende domani alle 15 la serie B di calcio con il Latina di mister Breda impegnato in casa con l'Empoli del duo terribile in attacco Tavano-Maccarone.
Nella prima giornata di ritorno non poteva capitare un avversario più difficile per Milani e compagni. I toscani si trovano, infatti, al secondo posto in classifica ad un punto di distacco dalla capolista Palermo ma l'11 pontino vuole cominciare da dove ha chiuso il girone d'andata: la splendida vittoria di La Spezia per 4-1. Sarà un Latina alquanto cambiato nella sua rosa rispetto alla gara in terra ligure. Nuovo è il secondo portiere, il giovane Andrea Tozzo, nuovi sono i centrocampisti Laribi e Gerbo, per lui si tratta dell'esordio in questa stagione dopo un lungo infortunio, mentre non ci saranno De Giosa, ceduto alla Reggiana, Cejas, andato al Forlì, De Chiara, tornato al Palermo, mentre non sono stati convocati Ioime, Massacci e Maltese, preludio per una loro cessione. Saranno assenti per infortunio Figliomeni, Baldan e Ricciardi. Ancora, invece, nulla di ufficiale per i probabili acquisti di Viviani, Nunes, anche se dall'Inghilterra lo danno acquistato dal Latina, e Paolucci. Ma per Nunes la notizia può essere data per certa.
Al termine dell'allenamento di questa mattina vi sono state le solite considerazioni di mister Breda: "Abbiamo lavorato tanto durante la sosta, ma sarà il campo a dire se ci siamo allenati bene facendo le cose giuste. Dopo un periodo di stop così lungo è naturale avere dubbi e qualche perplessità in più rispetto al solito, ma come noi li avranno anche gli altri. Affrontiamo una squadra che non scopriamo certamente oggi. Oltre ad avere individualità importanti che possono fare la differenza in qualsiasi momento, stiamo parlando di un gruppo solido che gioca a memoria. Le difficoltà che ci attendono le conosciamo bene, noi dal canto nostro abbiamo lavorato con grande intensità; speriamo di aver fatto le cose giuste. La cosa che più conta, però, è ripartire dalle nostre certezze, dalla consapevolezza acquisita con prestazioni e risultati del girone d'andata. Sicuramente la gara di domani rappresenta un banco di prova importante, che dovrà dimostrare la maturità di questo gruppo: personalmente sono fiducioso, mi aspetto una prova importante dai ragazzi. Abbiamo preparato la sfida in considerazione delle qualità dell'Empoli, ma non snatureremo il nostro modo di giocare. Ormai abbiamo una precisa identità e dovremo metterla in campo consapevoli di poter fare risultato".
I CONVOCATI - Iacobucci, Tozzo, Cottafava, Bruscagin, Brosco, Esposito, Tomei, Bruno, Crimi, Gerbo, Ristovski, Milani, Morrone, Alhassan, Laribi, Jefferson, Cisotti, Chiricò, Ghezzal, Jonatha

Gabriele Viscomi

Tag

Calcio

Altre notizie di sport

ELENCO NOTIZIE