Cronaca

Falsi ciechi, scoperti dai carabinieri

A Minturno due falsi ciechi, zio e nipote, percepivano indebitamente la pensione di invalidità dall'Inps. Denunciati

08/01/2014

Da qualche tempo i carabinieri stavano controllando i suoi movimenti e l'altro giorno l'hanno fermato a un posto di blocco. Si tratta di un uomo di 48 anni di Minturno che era alla guida della sua Ape senza patente visto che non avrebbe mai potuto ottenerla considerato che era cieco al 100%.

I carabinieri hanno denunciato il falso invalido per guida senza patente e truffa aggravata allo Stato; da 15 anni tutti i mesi percepiva circa mille euro al mese.

E i carabinieri hanno controllato anche il nipote dell'uomo, anch'egli con una pensione di invalidità dell'Inps perché cieco al 100%; il 31enne, che lavorava come centralinista in provincia di Perugia, percepiva la pensione da otto anni. I carabinieri lo hanno sorpreso mentre tagliava l'erba in giardino, anche per lui denuncia per truffa aggravata.

L'Inps ha, ad entrambi, sospeso immediatamente l'erogazione della pensione e avviato la procedura di richiesta di restituzione dei circa 270mila euro percepiti, da entrambi, i truffatori.

Memi Marzano

    Tag

    Minturno

    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE