Economia

Latina scende ancora

La classifica sulla qualità della vita relega il capoluogo al 83esimo posto

02/12/2013

Ora diranno, come al solito, che la classifica non è attendibile, che i dati sono falsati, che la realtà è diversa e migliore. Intanto però Latina scende ancora di un posto nella graduatoria annuale stilata dal quotidiano economico Il Sole 24 Ore sulla qualità della vita. Il già poco lusinghiero 82esimo posto dello scorso anno diventa 83esimo. Tra le voci di maggior deficit quelle relative alla criminalità e ai fallimenti societari. Questo il regalo di Natale che politici disattenti ed incapaci fanno alle genti pontine. Sulla vicenda interviene il Pd latinense: «Restiamo perplessi davanti al fatto che la provincia di Latina e il suo capoluogo da anni continuano a stazionare in fondo alle classifiche e i pessimi risultati non stimolano gli amministratori locali ad intraprendere strade diverse per sostenere l'innovazione e puntare su politiche di crescita». Così Giorgio De Marchis, capogruppo del Partito democratico al Comune di Latina, commenta quanto emerge dall'indagine annuale sulla qualità della vita in Italia condotta dal quotidiano economico ed oggi in edicola.

«Ci colpisce molto - sottolinea De Marchis - il dato relativo alla propensione ai consumi che vede Latina al 103esimo posto su 107 province, il dato peggiore mai registrato. Questo risultato è un indice allarmante degli effetti devastanti prodotti dalla crisi, che si è manifestata con la chiusura di tantissime aziende sul territorio, una chiusura che ha a sua volta comportato la perdita di posti di lavoro o la precarizzazione del lavoro stesso, fenomeni che si riflettono entrambi nella bassissima propensione al consumo».

 

 

Maurizio Bernardi


    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE