Sport

Falivene, mi aspetto il riscatto dopo la vergogna di Cuneo

Domani alle 20.30 esordio in Challenge Cup

05/11/2013

"Dopo la prestazione a limite della vergogna di domenica a Cuneo, ci aspettiamo il riscatto. I ragazzi lo sanno quanto ci teniamo a far bene in Coppa e credo che vogliano dimostrarlo sul campo. È il secondo anno consecutivo che siamo in Europa, la società sta facendo degli sforzi per mantenere questa vetrina. Per ora le istituzioni non rispondono ai nostri appelli, speriamo che lo faccia il pubblico e vedere un PalaBianchini gremito come quello contro Macerata". Dure ma realiste le parole del presidente della Top Volley Andreoli che domani nel primo incontro di Coppa vuole vedere un'Andreoli completamente diversa da quella di Cuneo. Alle 20.30, infatti, Sottile e compagni faranno il loro esordio stagionale nelle Coppe Europee ospitando gli slovacchi dello Chemes Humennè per il secondo turno della Challenge Cup. Entrambe le formazioni hanno saltato il primo turno e chi vincerà incontrerà una "fuoriuscita" della Cev Cup: i belgi del Precura Antwerpen. Lo Chemes Humennè è una formazione che milita nel campionato Centro Europeo con le eccellenze di Slovenia, Austria, Ungheria e appunto Slovacchia. Dopo tre partite è al secondo posto dietro al Lubiana con lo stesso bilancio di due gare vinte (a Kaposvar 0-3 e con l'Amstetten 3-0) e una persa (a Lubiana 3-0). Queste formazioni, terminato il campionato, verranno inserite direttamente nei playoff dei rispettivi tornei nazionali per contendersi lo scudetto. Infatti sono state le finali dello scorso anno (4-2 dal Bratislava per lo scudetto, 3-0 del Bratislava nella Coppa nazionale) ad assicurare un posto nelle Coppe per la formazione della regione di Presov, al confine con l'Ucraina. Una società che è alla settima esperienza in Europa con il miglior risultato raggiunto nel 2009-10 dove fu eliminato agli ottavi dai francesi del Poitiers.
La formazione di Richard Vlkolinsky è formata da slovacchi con l'innesto di tre polacchi: Sarnecki, Szymczak e Leszczawski. In questo inizio di stagione ha palleggiato Jakub Hrinak con opposto Mikolaj Sarnecki, al centro Milan Mizerak e Jakub Joscak, di banda Milan Javorcik e Milan Lizala (Peter Bena), libero Radoslaw Szmczak.
Roberto Santilli potrebbe riproporre il sestetto di domenica con Sottile in regia e Michalovic opposto, Gitto e Verhees al centro, Skrimov e Fragkos schiacciatori con Rossini libero. Ma sono pronti a subentrare Paris, Torres, Candellaro, Noda, DeRocco e Tailli.
Nelle file dell'Andreoli un connazionale dello Chemes, Peter Michalovic anche se l'atleta pontino è nato dall'altra parte della nazione al confine con Austria e Repubblica Ceca a 500 chilometri da Humennè.
La biglietteria del PalaBianchini sarà aperta oggi dalle 16.30 alle 19.00; domani dalle 10.00 alle 12.00 e nel pomeriggio dalle 16.30 fino ad inizio gara. Il costo del biglietto è di 10 euro, il ridotto (8-12 anni) 5 euro, mentre gli under 8 potranno entrare gratis; non varranno le tessere di abbonamento.

Redazione ParvapoliS

    Tag

    Pallavolo

    Altre notizie di sport

    ELENCO NOTIZIE