Sport

Il Latina soffre ma supera la Reggina (Videointervista con Jefferson e Crimi)

Il gol al 35' del secondo tempo

01/11/2013

Nono risultato utile consecutivo, parte sinistra della classifica conquistata, difesa ancora imbattuta, solo due gol subiti con la gestione Breda che quest'oggi ha dato un grosso dispiacere alla sua ex squadra sempre più in crisi.
Eppure non è stata una partita facile, tutt'altro. L'1-0 finale è arrivato dopo tanta sofferenza, dopo aver sbattuto per 80 minuti contro la barriera disposta da mister Castori e dopo che Roberto Breda aveva attuato tutti i cambi a sua disposizione cambiando, quindi, anche modulo tattico. E' indubbio che l'inserimento di Jefferson, il grande eroe del pomeriggio a segno dopo essere entrato al posto di Ghezzal dal quale ci si aspetta sempre di più ma che ancora non riesce ad ottenere la quadratura del cerchio, ha cambiato la storia della partita così l'ingresso di Chiricò per Ristowski e di Bruno per un Maltese che ha dato tutto fin quando è rimasto in campo.
Sono stati tre punti d'oro conquistati davanti ad uno scenario incredibile. Tanto, tanto pubblico, circa 6000 spettatori, che hanno accompagnato per tutta la gara la squadra di mister Breda
Nel Latina è assente Esposito, colpito da un fastidioso torcicollo all'ultimo momento e sostituito da Brosco.
Il primo tempo è stato alquanto lento e bisogna attendere il 29' per vedere qualcosa di buono, anzi un quasi gol. Lancio dalle retrovie di Brosco, la palla rimbalza in area, Benassi manca l'uscita e regala la palla a Jonathas. Il brasiliano è solo davanti spalle alla porta, si gira e appoggia a botta sicura, peccato che alle sue spalle Lucioni in scivolata capisca tutto e salvi la Reggina da un gol già fatto. Meriterebbero qualcosa in più i padroni di casa, nella seconda parte di frazione completamente padroni del campo. Al 37' altro lampo: Crimi verticalizza per Jonathas che una volta in area da posizione defilata prova a girare a rete con il destro. Bello il diagonale che si spegne di poco alla destra di Benassi.
Latina subito in avanti anche nella ripresa. Al 4' i nerazzurri gridano al gol: lancio millimetrico per Jonathas che si coordina con il sinistro e mette in fondo al sacco. Annulla il signor Pairetto per fuorigioco. Latina in pressione e ancora il brasiliano protagonista al 6'. Jonathas guadagna metri e dalla lunga distanza prova con la potenza, ma senza precisione. Ma la gara non si sblocca e i due tecnici provano subito a cambiare le carte in tavola. Per la Reggina entra Di Michele per Falco, dall'altra parte Breda sceglie Jefferson al posto di Ghezzal. Ma non basta. Il mister trevigiano dimostra di volerla vincere e spedisce nella mischia, al 19', Chiricò al posto di Ristovski passando di fatto ad un più spregiudicato 3-4-3. l canovaccio non cambia molto con la gara che vive una lunga fase di stanca che non sembra cambiare neanche quando il tecnico di casa opera l'ultimo cambio mettendo Bruno al posto di Maltese. Non succede nulla, almeno fino al 35' quando i nerazzurri trovano il varco giusto per il gol. Jonathas parte in progressione e poi verticalizza per Crimi che in area, all'altezza praticamente della linea di fondo anticipa Benassi in uscita e mette al centro. Sulla linea c'è Jefferson che di testa anticipa tutti e mette in fondo al sacco. La Reggina cerca subito il pari con Di Michele, appena entrato, ma inutilmente.

Il Latina risponde al 42': cross dalla sinistra di Alhassan, Jonathas si coordina con il sinistro e strappa gli applausi di tutto il Francioni con una bordata al volo che fa la barba al palo. Il Latina è in totale controllo e nel finale sfiora anche il 2-0: Alhassan, ancora lui, scende sulla sinistra e poi serve un radente al bacio per Jonathas che di piatto non riesce ad angolare. Benassi para.

LATINA - REGGINA 1-0

Latina (3-5-2): Iacobucci; Brosco, Cottafava, Figliomeni; Ristovski (19'st Chiricò), Crimi, Morrone, Maltese (25'st Bruno), Alahassan; Ghezzal (13'st Jefferson), Jonathas. A disp.: Pawlowski, Bruscagin, Bruno, Barraco, Cejas, Cisotti, Milani. All.: Breda

Reggina (4-4-2): Benassi; Adejo, Lucioni, Ipsa, Di Lorenzo; Strasser, De Rose, Rigoni (36'st Cocco), Sbaffo (24'st Caballero); Gerardi, Falco (8'st Di Michele). A disp.: Zandrini, Fischnaller, Bochniewicz, Gentili, Maza. All.: Castori
Arbitro: Pairetto di Nichelino. Assistenti: Marinelli di Jesi e Santuari di Trento.
Marcatori: 35'st Jefferson
Note - Ammoniti: Sbaffo, Adejo. Recupero: 1'pt -4'st. Spettatori: 4.357 + 1.487 abbonati. Incasso: 54.052 euro + 12.733,40 euro (quota abbonati)

 

 

Gabriele Viscomi

Tag

Calcio

Altre notizie di sport

ELENCO NOTIZIE