Economia

L'orto in casa, un'abitudine sempre più diffusa

Nasce il personale trainer dell'orto firmato Coldiretti

28/06/2013

È di qualche giorno fa la notizia di una nonnina che ha intossicato tutta la sua famiglia dando loro da mangiare una pianta coltivata sul balcone di casa, la belladonna. La tentazione, quando si sente in tv e si legge sui giornali che quel che compriamo è intossicato e cancerogeno, è quella di coltivare da sé insalata, pomodori e altri ortaggi...se si ha del terreno viene quasi automatico ma se si vive in città non lo è poi così tanto. Ecco allora che la Coldiretti dà qualche suggerimento su come fare l'orto in casa e garantirsi verdure e frutta sempre freschissimi. Per prima cosa occorre verificare che sull'etichetta delle piantine o dei semi acquistati ci siano le certificazioni idonee, magari si potrebbero direttamente acquistare nei Consorzi Agrari. Dopodiché si devono scegliere delle piante che siano in grado di vivere sulle terrazze come i pomodori, le carote, lattuga, ravanelli e cipolle e le erbe aromatiche come la salvia, il prezzemolo, il sedano e il basilico.
Sono più di 20 milioni, scrive Coldiretti, gli italiani che curano il giardino, i fiori e l'orto magari sul balcone della casa in città ma se in passato erano soprattutto i più anziani a sognare la campagna e a riempire di verde il terrazzo ora la passione è condivisa anche dai più giovani che, però, sono completamente a digiuno di colture e teniche ma amano il contatto con la natura che avevano padri e nonni e puntano sul biologico. Ecco allora che nelle grandi metropoli, per aiutare l'inesperto che si vuole cimentare nella coltivazione urbana, spunta il personal trainer dell'orto, una nuova figura professionale che si può trovare anche in alcuni mercatini di Campagna Amica promossi dalla Coldiretti.
A Latina il mercato di Campagna Amica è presso la sede di Coldiretti, in via Don Minzoni, 1 tutti i mercoledì dalle 9 alle 15.

Memi Marzano


    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE